menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tersan, il Comune di Modugno: Arpa conferma superamento delle emissioni

Il sindaco Magrone: "Le emissioni di Tersan molestie olfattive continuate. Arpa giunge a parlare di disastro ambientale: la Regione Puglia ha il dovere di salvaguardare, una volta per tutte, il benessere dei cittadini e di mettere fine ai disagi degli abitanti di Modugno"

Il caso Tersan Puglia ancora sotto i riflettori a Modugno. In un comunicato, l'amministrazione Magrone rende noto quanto comunicato dall'Arpa Puglia alla Regione (attraverso una nota inviata per conoscenza anche al Comune di Modugno, alla Città Metropolitana, alla Procura della Repubblica e alla Asl Bari) in merito alle emissioni olfattive dell'impianto, da anni al centro di lamentele e denunce da parte dei cittadini. Arpa confermerebbe il “superamento del limite di legge” delle emissioni, misurato “in più occasioni” da Arpa, che costituisce un “pericolo immediato per l’ambiente”, come già segnalato dal Comune di Modugno.

"Nella nota - si legge nel comunicato diffuso dal Comune di Modugno - Arpa conferma quanto, in più occasioni e anche nelle scorse settimane dinanzi al TAR Puglia, ha sostenuto l’Amministrazione comunale di Modugno, e in particolare che è “prioritaria” la tutela dell’ interesse pubblico alla salute e dell’ambiente, salvaguardata attraverso l’imposizione di limiti alle emissioni in atmosfera; limiti che, nel caso di Tersan, "risultano superati in larghissima misura”, non solo in relazione ai limiti imposti dall’AIA, “ma anche rispetto ai limiti più elevati che la stessa Tersan (anche se a torto) ritiene applicabili al proprio impianto”".

Numerose sono le iniziative che l’amministrazione Magrone ha più volte messo in campo per attirare l’attenzione sui disagi causati ai cittadini dalle emissioni dell’azienda di compostaggio. Qualche settimana fa, il sindaco ha scritto al Prefetto di Bari e al presidente della Regione Puglia per sottolineare che le "molestie olfattive" nei confronti dei cittadini da parte di Tersan, invece di attenuarsi con l’applicazione di sistemi innovativi, si fanno sempre più acute: “la pervasività del cattivo odore nell’aria – ha scritto tra l’altro Magrone - è tale da rendere ‘irrespirabile’ l’aria stessa (soprattutto per bambini, anziani e malati) fino a provocare non solo disagi ma numerosi disturbi alla popolazione”. Per l’assessore comunale all’ambiente, Tina Luciano, “l’interesse pubblico rappresentato dai cittadini di Modugno a non subire le molestie olfattive deve essere preminente rispetto all’interesse economico espresso da un impianto che malvolentieri accetta le limitazioni delle prescrizioni”.

“Quelle di Tersan Puglia – ribadisce il sindaco Magrone - sono moleste olfattive continuate a un’intera cittadinanza. Arpa giunge a parlare di disastro ambientale: la Regione Puglia ha il dovere di salvaguardare, una volta per tutte, il benessere dei cittadini e di mettere fine ai disagi degli abitanti di Modugno”. 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Lolita Lobosco, Bari in tv è bellissima ma sui social piovono critiche:"Quell'accento una forzatura, noi non parliamo così"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento