Cronaca

Test di ingresso truccati per Odontoiatria, 26 imputati a processo

Rinviati a giudizio docenti e dipendenti universitari, studenti e aspiranti matricole, accusati a vario titolo di associazione per delinquere finalizzata alla truffa ai danni della Pubblica Amministrazione. Il 6 marzo la prima udienza

Saranno processati a partire dal prossimo 6 marzo i 26 imputati rinviati a giudizio oggi dal gup del Tribunale di Bari Michele Parisi nell'ambito del procedimento per i presunti test di ingresso truccati per l'ammissione alle facoltà di odontoiatria e protesi dentaria delle Università di Bari, Napoli, Foggia e Verona, negli anni 2008-2009.

Si tratta di docenti e dipendenti universitari,studenti e aspiranti matricole, accusati a vario titolo di associazione per delinquere finalizzata alla truffa ai danni della Pubblica Amministrazione.

Tra gli imputati figurano Felice Roberto Grassi, all'epoca direttore del dipartimento di Odontostomatologia dell'Università degli Studi di Bari, Andrea Ballini, tecnico informatico dell'Università di Bari, Francesco Miglionico, odontotecnico di Altamura, all'epoca dei fatti assessore comunale alle Attività produttive e laureando in odontoiatria. I tre furono arrestati nel luglio 2012 in un'operazione della Guardia di Finanza di Bari. A processo anche i docenti universitari Fiorenzo Faccioni, professore associato di malattie odontostomatologiche presso l'Università degli Studi di Verona e Roberto Cortellazzi, collega di dipartimento del professor Grassi dell'Ateneo barese fino al dicembre 2008. Parti civili nel processo le Università degli Studi di Bari e Foggia e l'Ordine dei medici di Bari.

Secondo le indagini, le aspiranti matricole avrebbero pagato fino a trentamila euro per superare le prove, usufruendo di un'apposita sala operativa allestita con pc, palmari e accessi internet per smistare le risposte durante lo svolgimento dei test.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Test di ingresso truccati per Odontoiatria, 26 imputati a processo

BariToday è in caricamento