Venerdì, 30 Luglio 2021
Cronaca

"Valutati non schedati", gli studenti baresi boicottano i test Invalsi

Anche a Bari come in altre città la protesta contro i test somministrati dal Ministero: in tanti hanno scelto di non presentarsi alle prove o di consegnare le schede in bianco

In alcune scuole, come il Lenoci e il Don Milani di Acquaviva, gli studenti hanno scelto di non presentarsi in massa. In altre, hanno consegnato i fogli in bianco rifiutandosi di sostenere i test. Anche a Bari, come in altre città italiane, è stata la giornata del boicottaggio dei test Invalsi
somministrati nelle seconde classi delle scuole superiori.

LEGGI ANCHE: TEST INVALSI, IL BLITZ NOTTURNO DEGLI STUDENTI

"Una schedatura di massa", la definiscono gli studenti, che si oppongono ai test introdotti dal Miur nel 2007. E oggi dalle finestre delle scuole, in segno di protesta, sono stati calati degli striscioni che recitano: "Valutati, non schedati".

"Riteniamo - spiegano gli studenti dell'Uds in una nota - che i quiz a crocette non possano essere un valido strumento di valutazione, perché non tengono conto di tutte le differenze (da quelle territoriali, alle tipologie di scuola, alla presenza di alunni con disabilità), perché esaltano il puro nozionismo quando a scuola si dovrebbe insegnare a ragionare, non ad eseguire".

"Se oggi, - continuano - nonostante le intimidazioni ricevute nei giorni scorsi da presidi e docenti, abbiamo boicottato i test invalsi è perché, ancora una volta, non vogliamo assistere in silenzio alla trasformazione della scuola in una macchina, in un'azienda, perché non vogliamo che anche a scuola si riproduca la dinamica tipica della società neoliberista per la quale "o sei competitivo o muori".

"Il boicottaggio di oggi non è infatti un'azione isolata, un punto di arrivo né di partenza: si pone all'interno di un percorso che parte dalle piazze dell'autunno, dalle scuole occupate, dall'elaborazione che l'Unione degli Studenti ha costruito sula valutazione, e che vede il proprio orizzonte in un cambiamento radicale e dal basso della scuola, nella messa in discussione di didattica e valutazione".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Valutati non schedati", gli studenti baresi boicottano i test Invalsi

BariToday è in caricamento