Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca

"Test rapidi per il Covid nelle scuole", le mamme lanciano l'appello alla Regione: la petizione è online

Oltre 1300 adesioni in poche ore per l'iniziativa promossa dalla community 'Come nasce una mamma', per chiedere l'utilizzo dei test rapidi antigenici "utili nelle scuole per fare uno screening di molti bambini e ragazzi in tempi brevi"

Un iter temporale "tanto, troppo" lungo per un tampone molecolare, con relativi disagi e difficoltà per le famiglie, e un sistema sanitario "ormai al collasso", con i "pediatri subissati di telefonate" e richieste. Una situazione che i genitori pugliesi (e non solo) alle prese con l'anno scolastico al tempo del Covid-19 conoscono purtroppo bene. Nasce da qui l'iniziativa promossa da Benedetta Maffia, giornalista e fondatrice della community 'Come nasce una mamma' (che conta migliaia di iscritte), che lanciato una petizione rivolta al presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, per chiedere l'utilizzo di test rapidi per il Covid-19 nelle scuole. L'appello, promosso sulla piattaforma change.org, ha raccolto in poche ore oltre 1300 adesioni.

"Uno starnuto, un colpo di tosse e a scuola così come in famiglia si scatena il panico - si legge nella petizione - I pediatri sono subissati di telefonate ma le indicazioni sono chiare: da DPCM in presenza dei sintomi più comuni di COVID-19 nei bambini (febbre, tosse, cefalea = mal di testa, sintomi gastrointestinali = nausea/vomito/diarrea, faringodinia = mal di gola, dispnea = difficoltà nel respirare, mialgie = dolori muscolari, rinorrea/congestione nasale = naso chiuso e “moccio”) il pediatra deve tempestivamente (e giustamente) chiedere al Dipartimento di prevenzione il tampone molecolare. Quanto dura l’iter temporale? Tanto. Troppo. Il Sistema Sanitario pugliese è al collasso. E per un alunno che resta a casa, in particolar modo se è piccolo, c’è un genitore che non può andare a lavorare. Per tutelare la salute dei nostri figli e della comunità chiediamo l’utilizzo dei test rapidi antigenici per il Covid. I test rapidi antigenici sarebbero utili nelle scuole per fare uno screening di molti bambini/ragazzi in tempi brevi, arrivando a una diagnosi flash dei casi sospetti di Covid in soli 30 minuti. Se l’esito è negativo si può tornare alla normalità. In caso di positività il bambino/ragazzo verrà sottoposto al tampone molecolare per confermarne o smentirne (falso positivo) l’esito. Chiediamo di dare il vostro contributo con una firma, affinché la regione Puglia cominci a pensare a come fornire questo servizio fondamentale ai propri cittadini".

IL LINK ALLA PETIZIONE
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Test rapidi per il Covid nelle scuole", le mamme lanciano l'appello alla Regione: la petizione è online

BariToday è in caricamento