Cronaca

Test pilotati ad Odontoiatria, il docente arrestato respinge le accuse

Oggi gli interrogatori di garanzia delle sei persone finite ai domiciliari martedì scorso. Tre hanno deciso di rispondere alle domande del gip, tra queste l'ex presidente del corso di laurea in protesi dentaria dell'Università di Bari, che ha respinto ogni accusa

Decide di parlare davanti al gip e respinge le accuse l'ex presidente del corso di laurea in protesi dentaria dell'Università di Bari, Felice Roberto Grassi, arrestato martedì scorso dalla Guardia di Finanza nell'ambito di un'inchiesta su presunti test 'pilotati' per l'ingresso alle facoltà di Odontoiatria nelle sedi universitarie di Napoli, Foggia e Verona.

Oltre al docente hanno deciso di parlare altri due arrestati, Francesco Miglionico, odontotecnico di Altamura, all'epoca dei fatti assessore comunale alle Attività produttive e laureando in odontoiatria, e Amedeo Nardi, rappresentante di prodotti per l'ortodonzia, avrebbero in parte ammesso le contestazioni mosse dalla pubblica accusa. Miglionico, in particolare, avrebbe ammesso le proprie responsabilità, con riferimento alla 'centrale operativa' da cui partivano le risposte ai quiz, organizzata nella sua abitazione di Altamura.

Si sono avvalse invece della facoltà di non rispondere le altre tre persone arrestate: Andrea Ballini, tecnico informatico dell'Università di Bari, e degli studenti Giacomo Cuccovillo e Marco Magdalone. Gli indagati, tutti agli arresti domiciliari, sono accusati, a vario titolo, di associazione per delinquere finalizzata alla truffa.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Test pilotati ad Odontoiatria, il docente arrestato respinge le accuse

BariToday è in caricamento