Venerdì, 14 Maggio 2021
Cronaca

Testamento biologico, gli uffici del Comune di Bari si attrezzano: "Pronti a istituire il registro"

L'assessore Angelo Tomasicchio: "Come già accaduto per le unioni civili e le separazioni e i divorzi brevi, ci siamo attivati per dotarci di un nuovo importante strumento che garantisce la dignità delle persone"

Il Comune di Bari si sta attrezzando per l'accettazione delle Disposizioni Anticipate di Trattamento, più note come testamento biologico, ovvero un documento in cui ogni cittadino specifica quali trattamenti sanitari debbano essere utilizzati su di lui in caso di incapacità mentale. Il documento dovrà essere inserito nel Fascicolo Sanitario Elettronico La legge è stata approvata il 22 dicembre dello scorso anno: “Anche la nostra città si organizza per istituire uno sportello dedicato all’accettazione delle DAT - commenta l’assessore AngeloTomasicchio -. Siamo pronti ad istituire il registro per la raccolta ma attendiamo le circolari ministeriali e la messa in opera del fascicolo sanitario elettronico. Da subito, ad ogni modo, forniremo tutte le informazioni utili e inizieremo ad accettare le DAT dei cittadini. Come già accaduto per le unioni civili e le separazioni e i divorzi brevi, ci siamo attivati per dotarci di un nuovo importante strumento che garantisce la dignità delle persone e la libertà di scelta di ognuno".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Testamento biologico, gli uffici del Comune di Bari si attrezzano: "Pronti a istituire il registro"

BariToday è in caricamento