rotate-mobile
Cronaca Toritto

Titolare del pub e clienti multati per aver violato norme anti Covid, il gestore si difende: "Impossibile andare avanti così"

Il gestore di un locale di Toritto, nel Barese: "Ho tenuto il locale chiuso da novembre a inizio febbraio, per evitare problemi e assembramenti. Spiace essere multati in questo modo quando poi vedo le piazze brulicare di gente"

"Sono una persona pulita, non ho mai creato problemi a nessuno. Non capisco questo accanimento": è decisamente contrariato il titolare di un pub di Toritto, nel Barese, colpito da provvedimento di chiusura del locale per 5 giorni e multato assieme ad altri 3 clienti nel corso di alcuni controlli dei Carabinieri avvenuti domenica scorsa nel centro del paese.

I militari hanno sanzionato il proprietario e gli avventori per non aver rispettato le norme anti Covid, in particolare sulla somministrazione delle bevande. Secondo quanto riferito dai Carabinieri, il titolare e uno dei clienti sono stati anche denunciati per violenza, minaccia e oltraggio a pubblico ufficiale dopo aver contestato la violazione.

Il gestore, a BariToday, ha fornito la sua versione di quanto è accaduto, verificatosi domenica pomeriggio: "Di solito apro solo nel weekend per gli asporti e i domicili - afferma -. All'ingresso ho messo un pannello di legno proprio per impedire l'accesso al locale ai clienti che possono comunque prendere bevande e cibi rimanendo all'esterno. In questo caso avevo venduto e non somministrato le bibite. Due clienti stavano sorseggiando un attimo una  sprite e una birra che erano state acquistate, ma non da me somministrate, in attesa di ritirare i panini ordinati. A quel punto è passata una pattuglia, e i carabinieri sono arrivati a fare le multe".

"Voglio specificare - aggiunge il titolare - che la piazza sulla quale si affaccia la mia attività è transennata per via di lavori, quindi i clienti non possono sostare sul marciapiede oltre l'ingresso. Il banco da me allestito non consente di entrare nel locale". I militari hanno quindi verbalizzato quattro sanzioni da 280 euro l'una ma a quel punto titolare e clienti avrebbero reagito cercando di spiegare le proprie ragioni: "Stavo facendo una consegna quando ho visto i Carabinieri che elevavano le multe. Non mi è stato dato modo di spiegare la mia posizione" aggiunge, dicendo di essere intervenuto per difendere le ragioni di uno degli avventori sanzionati. 

"Cosa dovrei fare a questo punto? - esclama il titolare -  Non dovrei più aprire? Qui si cerca di salvare il salvabile. Non è davvero possibile vivere in queste condizioni. Ho tenuto il locale chiuso da novembre a inizio febbraio, per evitare problemi e assembramenti. Spiace essere multati in questo modo quando poi vedo le piazze brulicare di gente", conclude amaramente il proprietario del pub.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Titolare del pub e clienti multati per aver violato norme anti Covid, il gestore si difende: "Impossibile andare avanti così"

BariToday è in caricamento