Cronaca Torre a Mare / Via Morelli E. Silvati

Torre a Mare, furto nel centro di ascolto per famiglie. Bottalico: "Un atto triste e vile"

A denunciare l'accaduto, attraverso la sua pagina Fb, l'assessore al Welfare Francesca Bottalico: sottratte attrezzature informatiche e strumenti musicali utilizzati per le attività

Furto nella notte nel centro di ascolto per le famiglie di Torre a Mare. Ignoti, forzando una porta posteriore della struttura, si sono introdotti nell'edificio di via Morelli e Silvati, portando via diverse attrezzature utilizzate per le attività del centro.

A denunciare l'accaduto, attraverso la sua pagina Facebook, l'assessore al Welfare Francesca Bottalico, che informata questa mattina dell'episodio, si è recata sul posto. Tra le attrezzature sottratte, un pc, un videoproiettore, macchine fotografiche utilizzate per i laboratori rivolti ai più piccoli, e alcuni strumenti musicali in dotazione alla band della Terza Età composta da un gruppo di frequentatori del centro. I ladri avrebbero poi tentato anche, senza esito, di scassinare i distributori automatici di snack e bevande. Qualcosa li avrebbe disturbati, mettendoli in fuga, e impedendogli fortunatamente di portar via altro materiale che avevano già accumulato, e che è stato recuperato dagli operatori del centro. "Un episodio triste, un atto di microcriminalità, spero non commesso da qualcuno del quartiere stesso", commenta al telefono l'assessore Bottalico. Un gesto tanto più "triste e vile" proprio perchè compiuto "nella casa del quartiere, in un centro che offre servizi per tutto il territorio, per la collettività". E tanti cittadini del quartiere, appresa la notizia, questa mattina si sono recati sul posto, preoccupati e amareggiati per l'accaduto.

*Ultimo aggiornamento ore 12.30

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torre a Mare, furto nel centro di ascolto per famiglie. Bottalico: "Un atto triste e vile"

BariToday è in caricamento