Cronaca

Traffico di droga Bari-Milano, condannati due presunti corrieri

Condannati a cinque anni di reclusione un 42enne e un 44enne, entrambi organizzatori di eventi. Avevano messo in piedi un collaudato sistema per l'acquisto e il trasporto della droga sfruttando furgoni presi a noleggio per trasportare strumenti e attrezzature per i concerti

Sono stati condannati entrambi a cinque anni di reclusione dal gup del tribunale di Bari Alessandra Piliego per associazione per delinquere finalizzata al traffico di ingenti quantitativi di sostanze stupefacenti. Si tratta di un 42enne, G.M., e un 44enne, F.P., entrambi organizzatori di eventi ed entrambi arrestati a Giovinazzo nell'ambito di due diverse operazioni della polizia.

Le indagini condotte dalla Dda di Bari hanno permesso di accertare che i due, già dal 2010, avevano messo in piedi un sistema bel collaudato per acquistare le sostanze stupefacenti a Milano e smerciarle sul mercato barese. Nella gran parte dei casi, il trasporto avveniva sfruttando furgoni presi a noleggio per trasportare strumenti e attrezzature musicali, all'interno delle quali la droga veniva nascosta.

Il sistema fu scoperto dalla polizia nell'aprile 2011, quando uno dei due 'soci' venne arrestato perchè nel corso di un normale controllo stradale si scoprì che nel suo furgone trasportava all'incirca 50 chili di droga (40 di marijuana e 10 di hascisc) nascosti in due grosse casse acustiche.  Lo stupefacente sequestrato in quell'occasione, dal quale sarebbero state prodotte migliaia di dosi del valore di circa 110.000 euro, sarebbe stato venduto - sempre secondo gli investigatori - in prossimità di locali, concerti e spettacoli musicali, luoghi di lavoro abituali dei due presunti trafficanti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Traffico di droga Bari-Milano, condannati due presunti corrieri

BariToday è in caricamento