Cronaca

Traffico di droga, affiliato a clan Parisi condannato a 12 anni

La sentenza emessa oggi al termine di un processo con rito abbreviato. Il 41enne Luigi Caldarulo, esponente di spicco del clan Parisi, è stato condannato con l'accusa di associazione a delinquere associazione per delinquere finalizzata al traffico di droga

Dodici anni di reclusione per associazione a delinquere finalizzata al traffico illecito di sostanze stupefacenti con l'aggravante degli ingenti quantitativi. La sentenza di condanna per il 41enne Luigi Caldarulo, ritenuto componente di spicco del clan Parisi di Japigia, è stata emessa oggi dal gup del tribunale di Bari Antonio Lovecchio al termine del processo con rito abbreviato.

Il processo a carico di Caldarulo è uno stralcio derivante dal procedimento chiamato 'Domino' che nel maggio scorso portò, sempre in abbreviato, alla condanna di 18 imputati e all'assoluzione di 38 persone, tra cui il boss Antonio Di Cosola. L'inchiesta è quella su una presunta associazione mafiosa che, tra Bari e Valenzano aveva trafficato in droga, prestato denaro a usura, praticato estorsioni, picchiato vittime e gestito il lato oscuro dell'imprenditoria in provincia.

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Traffico di droga, affiliato a clan Parisi condannato a 12 anni

BariToday è in caricamento