Cronaca

Dall'Albania con due tartarughe di specie protetta nascoste in valigia: esemplari sequestrati, viaggiatore denunciato

L'uomo è stato sorpreso durante i controlli nel porto di Bari: una verifica tramite le apparecchiature radiogene da parte di finanzieri e personale dell'agenzia delle dogane, ha permesso di rinvenire i due animali, vivi, chiusi in un bagaglio

In viaggio dall'Albania al porto di Bari con due esemplari vivi di tartarughe (appartenenti ad una specie a rischio estinzione) chiusi in valigia. L'uomo, un cittadino albanese, è stato scoperto durante un controllo effettuato dai militari della Guardia di Finanza del II Gruppo Bari unitamente ai funzionari dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli (ADM).

Un attento controllo effettuato dai funzionari ADM, insospettiti dal comportamento del passeggero, tramite apparecchiature radiogene in dotazione all’Agenzia, sui bagagli personali del cittadino albanese residente in Italia, permetteva di evidenziare la presenza di due testuggini vive occultate tra gli effetti personali.

Gli esemplari sono stati classificati dai militari della Guardia di Finanza competenti in materia, come appartenenti alla specie “Testudo Hermanni”, protette dalla Convenzione di Washington del 1973 sul Commercio internazionale delle specie di fauna e flora minacciate di estinzione (C.I.T.E.S.). Le testuggini di terra erano sprovviste delle necessarie certificazioni e del prescritto microchip identificativo. Il trasgressore è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria per il tentativo di importazione di animali di specie protetta, mentre le tartarughe sono state affidate alle cure di un centro di recupero della fauna selvatica.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dall'Albania con due tartarughe di specie protetta nascoste in valigia: esemplari sequestrati, viaggiatore denunciato

BariToday è in caricamento