menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'aeroporto di Sharm El Sheik

L'aeroporto di Sharm El Sheik

In vacanza a Sharm, due trans bitontine fermate e trattenute in aeroporto: "Documenti non validi"

Il fermo al loro arrivo in Egitto: per le autorità locali i loro documenti non sarebbe validi, ma i due amici con cui erano partite parlano di visto negato a causa del loro orientamento sessuale

Bloccate e trattenute in aeroporto al loro arrivo a Sharm El Sheik "perché trans". Due bitontine sono attualmente ancora trattenute dalla polizia aeroportuale egiziana, dopo il fermo avvenuto ieri sera.

>> AGGIORNAMENTI: RIENTRO PREVISTO IN SERATA <<

Loredana Corallo, 43 anni, e Mikaela Sannicandro, 45 anni, sono in attesa di essere rimpatriate in Italia. Il fermo sarebbe legato al fatto che le autorità egiziane non ritengono validi i loro documenti, mentre per i due amici partiti con loro sarebbe stato negato il visto a causa del loro orientamento sessuale.

Interpellata dall'Ansa, la sorella di una delle due, Ivana Sannicandro, ha spiegato che "la motivazione è che pensano che i documenti non corrispondano a lei, a loro. Non sono documenti falsi, ma pensano non siano loro in quanto trans". Finora, sempre stando a quanto riporta l'Ansa, la famiglia non ha ancora interpellato un avvocato, né sa quando è previsto il rientro in Italia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento