Giovedì, 21 Ottobre 2021
Cronaca

Giovane morto per trauma cranico salva la vita a 47enne di Bari: trapiantati quattro organi, primo intervento in Italia

L'uomo, affetto da fibrosi cistica e da una grave patologia polmonare, ha ricevuto da un donatore piemontese polmoni, fegato e pancreas. Il trapianto è stato eseguito all'ospedale 'Molinette' di Torino

Un filo invisibile di solidarietà tra il Piemonte e la Puglia, che ha permesso di salvare la vita ad un 47enne barese grazie ad un trapianto combinato di ben quattro organi, eseguito per la prima volta in Italia e in Europa alle Molinette di Torino.

Come riporta TorinoToday, il paziente, un 47enne barese affetto da una fibrosi cistica e da una grave patologia polmonare (già inserito in lista attiva per un trapianto di polmoni), era stato trasferito dal Policlinico di Bari nella rianimazione del nosocomio torinese per eseguire un trapianto di polmone in emergenza. Qui le condizioni cliniche sono ulteriormente peggiorate con una grave disfunzione del fegato. Si è quindi deciso di procedere con un trapianto combinato polmoni-fegato-pancreas per trattare in maniera radicale la fibrosi cistica. 

Gli organi sono arrivati da un giovane donatore deceduto per trauma cranico in Piemonte. Nella notte tra lunedì e martedì è iniziata una vera e propria maratona chirurgica. L’intervento di trapianto, durato oltre 15 ore, è tecnicamente riuscito ed adesso il paziente è ricoverato nella Terapia Intensiva Cardiochirurgica per il decorso postoperatorio. La funzione degli organi trapiantati è ripresa regolarmente e non appena possibile il paziente verrà dimesso dalla rianimazione.   
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giovane morto per trauma cranico salva la vita a 47enne di Bari: trapiantati quattro organi, primo intervento in Italia

BariToday è in caricamento