Corte d'Appello, il nuovo presidente Franco Cassano: edilizia giudiziaria in "condizioni terrificanti"

La riflessione durante la cerimonia d'insediamento avvenuta questa mattina al Tribunale. Alla cerimonia hanno preso parte i vertici del distretto della Giustizia di Bari

"Riterrò compiuto il mio ufficio - ha detto - se solo riuscirò ad assicurare l'avvio dei lavori del nuovo palazzo di giustizia di Bari": è uno dei passaggi dell'intervento di insediamento del nuovo presidente della Corte d'Appello  del capoluogo pugliese, Franco Cassano, nel corso della cerimonia svoltasi questa mattina. Sessantuno anni, Cassano ha parlato ai vertici giudiziari del distretto, agli avvocati e al personale amministrativo, rimarcando le "condizioni terrificanti" dell'edilizia giudiziaria in città. Tra i temi toccati, anche quelli del trasferimento per incompatibilità ambientale di magistrati del distretto negli ultimi anni, le "emergenze di carattere amministrativo" e una riflessione sulla responsabilità sociale dei magistrati. Il neo presidente, succeduto a Di Leo, si è detto lieto di tornare nella sua città pur "consapevole della complessità dei problemi del distretto" Già vicepresidente della Scuola superiore della magistratura è stato componente del Csm per il quadriennio 2010-2014.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Investito mentre attraversa la Tangenziale: un morto. Traffico bloccato sulla Statale 16

  • Il dolore per Ivan, morto in uno schianto in moto a 17 anni: "Ora sei un angelo, ti ricorderemo sempre"

  • Pitbull senza guinzaglio semina il panico in pizzeria: si avventa contro cagnolino e lo uccide

  • Schianto con la moto alla zona industriale: muore ragazzo di 17 anni, ferito l'amico

  • Sparatoria tra la folla nel centro storico di Bitritto: feriti un passante e un pregiudicato

  • Incidente in Tangenziale all'altezza di Santa Fara: traffico in tilt e code per chilometri

Torna su
BariToday è in caricamento