Cronaca Libertà / Piazza Enrico de Nicola

"Il Tribunale del Lavoro resti a Bari", raccolta firme davanti al Palazzo di Giustizia

Oltre 450 persone hanno firmato, questa mattina, la petizione per dire no all'ipotesi del trasferimento a Modugno. Carrieri: "Stoppare un trasloco che avrebbe ripercussioni sulla città"

Circa 450 persone hanno firmato, questa mattina, la petizione avviata da un gruppo di avvocati e dai consiglieri comunali di centrodestra, contro il trasferimento della Sezione Lavoro da Bari a Modugno, ipotesi sul tavolo da settimane per far fronte anche alla carenza di uffici giudiziari nel capoluogo. Davanti all'ingresso del Tribunale di piazza De Nicola, nel quartiere Libertà, in tanti hanno sottoscritto l'appello, in attesa che le amministrazioni locali si incontrino col prefetto per decidere il da farsi. "Sono assolutamente contento dell’accoglienza quest’oggi riservata alla nostra iniziativa di raccolta firme - spiega il consigliere comunale barese Giuseppe Carrieri (Impegno Civile) - che sia affianca alle azioni ormai da mesi attuate, in tutte le sedi, per impedire quello che considero un vero e proprio scippo alla Città di Bari nonchè una scelta grave e sbagliata".

"Nei prossimi giorni mi sono impegnato a far incontrare una delegazione di avvocati con il Sindaco - prosegue - e con i parlamentari baresi per consegnare le firme raccolte e per sensibilizzarli alla problematica, in modo da intervenire presso il Ministero della Giustizia, per stoppare un trasloco a Modugno di un pezzo importante della giustizia barese, che inevitabilmente avrà ripercussioni negative sull’efficienza della giustizia del lavoro e su tantissimi Cittadini (avvocati, lavoratori, cancellieri, giudici, aziende). Come ho già detto è una battaglia che vogliamo combattere e dobbiamo assolutamente vincere".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Il Tribunale del Lavoro resti a Bari", raccolta firme davanti al Palazzo di Giustizia

BariToday è in caricamento