Montate le tre tende per le udienze del Tribunale di via Nazariantz: lunedì sarà il giorno del 'corteo' silenzioso

Cominciate le operazioni per la realizzazione delle tensostrutture destinate, da lunedì, a ospitare alcuni uffici giudiziari vista l'inagibilità della sede principale. Domani l'allestimento degli interni

Foto Ansa

Le operazioni di montaggio sono cominciate questa mattina presto e proseguiranno per tutta la giornata. Entro sera il Tribunale di via Nazariantz avrà pronte le 3 tensostrutture destinate a ospitare le udienze di rinvio senza detenuti, per ovviare allo sgombero dell'edificio principale per via dell'inagibilità ufficializzata nei giorni scorsi. La Regione Puglia, d'intesa con gli operatori della Giustizia, hanno deciso di correre ai ripari, fornendo un'alternativa che va ad aggiungersi al trasferimento degli uffici nelle sedi giudiziarie di piazza De Nicola, Bitonto e Modugno. Così, nell'area non asfaltata solitamente destinata a parcheggio, a due passi, in linea d'aria, dal ponte Adriatico, i volontari della Protezione Civile regionale, coordinati dall'ingegner Giuseppe Tedeschi, hanno cominciato ad installare le tende: una trentina gli uomini all'opera con la necessità di completare le operazioni in maniera celere. A garantire la sicurezza sul 'cantiere' vi saranno anche i Carabinieri.

L'allestimento sarà effettuato domani

Il cronoprogramma prevede, entro oggi il completamento delle tre strutture rispettivamente da oltre 200 mq e da 75, con la struttura più grande dotata anche di un impianto a pressione. L'arredamento dei nuovi uffici, al cui interno dovrebbe esservi anche il refrigeramento, sarà effettuato nella giornata di domani, con lo spostamento di scrivanie, computer, armadi e tutto l'occorrente per portare avanti atti, pratiche e udienze. Prevista anche l'installazione di bagni chimici. Una soluzione temporanea e d'emergenza che, si spera, possa essere utilizzata per un lasso di tempo non troppo lungo. Lunedì le strutture saranno attive e funzionanti: in mattinata è prevista anche la visita del vicepresidente del Consiglio Superiore della Magistratura, Giovanni Legnini, per fare il punto sull'emergenza strutture giudiziarie a Bari.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le iniziative della prossima settimana

Per lunedì, intanto, è stata fissata una 'marcia' organizzata dall'Anm alla quale parteciperanno magistrati, avvocati e personale amministrativo: il corteo silenzioso (al quale sono invitate anche le autorità civili, militari e religiose, oltre ai cittadini) partirà dalle 13.30 in via Nazariantz per giungere in piazza De Nicola. Toga in braccio, i partecipanti accoglieranno le autorità convocate per l'incontro con ilvicepresidente del Csm, Giovanni Legnini. martedì, invece, nell'AncheCinema Royal, l'Ordine degli Avvocati di Bari, con i magistrati del capoluogo, terranno un'assemblea pubblica per "richiamare tutte le autorità competenti ad assumere le proprie responsabilità e ad adottare i provvedimenti necessari".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Se mi riprendi ti butto a mare": giornalista e operatore Rai aggrediti sul lungomare mentre filmavano gli assembramenti

  • Il professor Lopalco ottimista sull'epidemia: "La prima ondata pandemica del covid-19 si è spenta"

  • Superbonus al 110%, ristrutturare casa a costo zero: chi può richiedere la detrazione e quali lavori effettuare

  • Vieni a ballare in Puglia: verso la riapertura delle discoteche all'aperto

  • Coronavirus, al via i test sierologici gratuiti per l'indagine nazionale: 27 i Comuni della provincia di Bari coinvolti

  • Le Frecce Tricolori arrivano a Bari. Sorvolo in mattinata, la Prefettura: "Evitate gli assembramenti"

Torna su
BariToday è in caricamento