rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Cronaca Triggiano / via Carpaccio

Triggiano, aggressione in pizzeria: in carcere anche il secondo complice

Il 42enne si è costituito in carcere: i carabinieri avevano già arrestato l'altro presunto responsabile, un 35enne del luogo

Si è costituito in carcere D.G., 42enne già noto alle Forze dell'Ordine, accusato di un'aggressione avvenuta lo scorso 29 gennaio nei pressi di una pizzeria di Triggiano. Per quell'episodio i carabinieri avevano già arrestato nei giorni scorsi l'altro presunto responsabile, un 35enne.

I FATTI - I due sono accusati in concorso di lesioni personali aggravate, ingiuria, minaccia violenza privata e detenzione e porto abusivo di armi. La sera del 29 gennaio, all'esterno di una pizzeria in via Carpaccio, a Triggiano, avrebbero aggredito e malmenato un dipendente e il fratello del titolare.  I due avrebbero anche intimato il silenzio ad alcuni clienti di un vicino negozio di telefonia, minacciando i gestori della pizzeria di mettere una bomba al locale se avessero chiamato le Forze dell'Ordine.

Determinanti per l'identificazione dei due sono state le immagini delle telecamere di sorveglianza della pizzeria e di un esercizio commerciale adiacente dove sono avvenute le aggressioni.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Triggiano, aggressione in pizzeria: in carcere anche il secondo complice

BariToday è in caricamento