rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Cronaca

Triplice omicidio al San Paolo, Fiore ucciso con 20 colpi di mitra

Dall'autopsia nuovi elementi sull'agguato: ad uccidere il 22enne figlio del boss di San Pasquale una raffica di colpi di kalashnikov sparati a distanza ravvicinata

Una raffica di colpi di mitra, 20 almeno, sparati dai sicari ad una distanza di pochi metri. E' stato ucciso così Vitantonio Fiorefiore-vitantonio-2, figlio del boss di San Pasquale Pinuccio, freddato nell'agguato di domenica scorsa al San Paolo insieme ad altre due persone. Fiore indossava il giubbotto antiproiettile, ma la precauzione non è servita a proteggerlo dalla pioggia di pallottole sparate con furia dai killer, in pieno giorno, in una delle strade più frequentate del quartiere. I dettagli sull'omicidio emergono dall'autopsia eseguita oggi nell'istituto di medicina legale di Bari dal professor Francesco Vinci, mentre ieri erano già stati effettuati gli esami autoptici sui corpi delle altre due vittime, il 30enne Antonio Romito e il 31enne Claudio Fanelli.

Il medico legale depositerà i risultati degli accertamenti entro 90 giorni. Dovrà occuparsi anche delle indagini balistiche sugli oltre 50 reperti prelevati dalla scena del delitto, ricostruendo la posizione esatta dei sicari, il numero e il tipo di armi utilizzate.

Triplice omicidio al San Paolo: il luogo dell'agguato

Non ci sono foto disponibili.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Triplice omicidio al San Paolo, Fiore ucciso con 20 colpi di mitra

BariToday è in caricamento