Coltivavano marijuana attraverso fondi europei: 5 in manette, i nomi degli arrestati

Nell'operazione dei carabinieri sono finiti anche pregiudicati di Molfetta e Terlizzi. le indagini avviate due anni fa

Cinque persone sono state arrestate, questa notte dai Carabinieri, nel corso di un blitz ai danni di una presunta banda che avrebbe utilizzato fondi dell'Unione Europea per allestire piantagioni di marijuana capaci di fruttare, al dettaglio, un guadagno di 200mila euro.

Di seguito i nomi degli arrestati:

Antonio Guida, 39 anni, Cosimo Rizzo, 23 anni (entrambi di Lizzano, in provincia di Taranto).

Luigi Bisceglia, 56 anni, Massimo D'Amato, 42 anni, Giuseppe Monterone, 42 anni, pregiudicati di Molfetta e Terlizzi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni regionali Puglia 2020: i risultati delle liste, preferenze e consiglieri eletti

  • Elezioni Regionali Puglia 2020: i risultati in diretta

  • Regionali Puglia 2020, chiusi i seggi nella prima giornata di voto: corsa a otto per la presidenza

  • Regionali Puglia 2020, i risultati: preferenze consiglieri Partito Democratico

  • Verso il nuovo Consiglio regionale, i nomi: Lopalco superstar, boom Paolicelli e Maurodinoia. A destra c'è Zullo, M5S con Laricchia

  • Regionali Puglia 2020: i risultati | Percentuali e voti dei candidati presidente

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento