Mercoledì, 16 Giugno 2021
Cronaca

Operai in cassa integrazione, ma lavoravano in nero: denunciato titolare di un'impresa edile

La truffa scoperta dalla Guardia di Finanza a Monopoli. L'imprenditore aveva chiesto il ricorso alla cassa integrazione, ma i suoi 14 dipendenti continuavano a lavorare "regolarmente"

Aveva chiesto la cassa integrazione per i suoi 14 operai, e per questo nel 2013 aveva sottoscritto con le organizzazioni sindacali degli appositi accordi che prevedevano una riduzione dell’orario settimanale di lavoro. In realtà i dipendenti continuavano a lavorare "regolarmente", ma in nero, senza di contabilizzare le ore prestate.

A scoprire  la truffa sono stati i finanzieri della Compagnia di Monopoli. Nei guai è finito un imprenditore del luogo, titolare di un’impresa edile.

I militari delle Fiamme Gialle hanno ascoltato i lavoratori e analizzato sia le loro posizioni contrattuali, che le scritture contabili ed extracontabili della ditta. Così sono riusciti a smascherare l'imprenditore, che è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria per “truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche” in relazione all’illecita percezione di emolumenti previsti per le aziende in difficoltà.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Operai in cassa integrazione, ma lavoravano in nero: denunciato titolare di un'impresa edile

BariToday è in caricamento