Si spacciava per finanziere per vendere riviste: arrestato 40enne

Un pregiudicato di Barletta arrestato dalle Fiamme Gialle baresi. La truffa si consumava per telefono: 100 euro per l'acquisto di finte pubblicazioni del Corpo

Si spacciava per finanziere per indurre gli imprenditori ad acquistare riviste di carattere economico-giuridico, ma è stato smascherato e arrestato dai veri militari delle Fiamme Gialle.

Ai domiciliari è finito un pregiudicato di 40 anni, di Barletta, per il reato di truffa aggravata tentata e consumata.

Attraverso approfondite indagini di Polizia Giudiziaria, protrattesi per diversi mesi, delegate alla Sezione Anticorruzione del Gruppo Tutela Spesa Pubblica sono stati acquisiti elementi che hanno palesato come M.P., contattando imprenditori e professionisti mediante utenze telefoniche intestate ad una società di Barletta, rappresentava di essere un appartenente al Corpo della Guardia di Finanza o, in altri casi, di essere in servizio presso gli uffici amministrativi della Guardia  Finanza, al fine di promuovere e “sollecitare” l’acquisto  di pubblicazioni di argomento giuridico-economico intitolate “Rivista di Finanza ed Economia” e “La verifica fiscale”, quest’ultima contenente anche “La modulistica della Guardia di Finanza per la verifica fiscale”, al prezzo di 100 euro. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Così facendo, il truffatore "ingenerava negli interlocutori il timore del pericolo connesso al rischio di pagare multe in occasione di controlli della Guardia di Finanza, con l’intento di determinarli ad acquistare le riviste per procurarsi un ingiusto lucro. I malcapitati interlocutori erano indotti quindi ad acquistare le riviste in questione per paura di subire ripercussioni negative, nell’ambito delle loro rispettive attività!". 

Alcune riviste riportavano l’emblema della Repubblica Italiana ed, in particolare tra gli altri, anche un “modello” di richiesta di autorizzazione per l’esecuzione di accertamenti bancari indirizzata al Comandante Regionale della Guardia di Finanza.
 

Allegati

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Puglia 'promossa' da domenica? Dati Covid in miglioramento, si va verso la zona gialla

  • Verso il Dpcm del 3 dicembre, tra ipotesi di nuove restrizioni e deroghe per i ricongiungimenti familiari

  • Nuovo Dpcm: verso lo stop a spostamenti dai Comuni per Natale e Capodanno, dal 21 viaggi tra regioni solo per rientro nella propria residenza

  • L'indice Rt scende sotto l'1 in Puglia e Lopalco risponde ai medici: "Non siamo regione da zona rossa"

  • Scontro tra auto e bici sulla Statale 16 a Torre a Mare: muore ciclista 31enne

  • Tragico incidente sulla statale 16 a Bari: impatto tra auto e camion, muore donna

Torna su
BariToday è in caricamento