Cronaca

Truffa Ferrovie Sud Est: Regione Puglia e lavoratori richiedono di costituirsi parti civili

Regione Puglia e 18 lavoratori della compagnia ferroviaria hanno richiesto di costituirsi parti civili nel processo legato alle presunte frodi nell'acquisto di vagoni tra il 2006 e il 2012

La Regione Puglia e 18 lavoratori delle Ferrovie Sud Est hanno chiesto di costituirsi parti civili nel processo che vede imputate sette persone per le presunte frodi legate all'acquisto di 52 vagoni (di cui 27 nuovi e 25 ristrutturati). I fatti a cui si riferisce il pm Isabella GInefra si riferiscono al periodo compreso fra il 2006 e il 2012.

I lavoratori si ritengono parti danneggiate dalla presunta truffa sia dal punto di vista morale che patrimoniale, poiché la recente legge di stabilità e il successivo decreto ministeriale hanno individuato fra i punti del piano di risanamento aziendale la riduzione del costo del lavoro.

Una circostanza che ai lavoratori è costata una riduzione di circa il 40% degli stipendi vista la disdetta di tutti i contratti integrativi. Le riserve sulle richieste di costituzione parti civili verranno sciolte dal giudice Annachiara Mastrorilli nella prossima udienza dell'8 aprile.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Truffa Ferrovie Sud Est: Regione Puglia e lavoratori richiedono di costituirsi parti civili

BariToday è in caricamento