Cronaca

Fatture 'gonfiate' per ottenere contributi pubblici, scoperta truffa: sequestro da 420mila euro a due imprenditori

La frode accertata dalla Finanza a Gioia del Colle: i finanziamenti sarebbero stati indebitamente percepiti per l'ammodernamento di impianti di lavorazione nel settore caseario. Le due aziende coinvolte avrebbero anche evaso il fisco

Avrebbero presentato fatture relative ad operazioni inesistenti (per un valore di circa 800mila euro), per documentare spese (poi rivelatesi false) finalizzate a ottenere un finanziamento pubblico della Regione Puglia per interventi di ammodernamento degli impianti di lavorazione e commercializzazione nel comparto lattiero-caseario. 

Con questa accusa sono finiti nei guai a Gioia del Colle due imprenditori: secondo quanto accertato dalla Guardia di Finanza al termine di una complessa indagine fiscale, la frode avrebbe consentito a due imprenditori gioiesi di percepire indebitamente ingenti provvidenze pubbliche e di evadere il fisco. 

Inoltre, la società che ha emesso le fatture “gonfiate”, avrebbe anche fornito falsi preventivi riferiti a soggetti economici estranei ai fatti. I finanzieri hanno eseguito un sequestro di 420 mila euro a carico delle due aziende coinvolte, pari al valore di un contributo pubblico illecitamente percepito, mentre i due imprenditori sono stati denunciati alla competente Autorità giudiziaria per truffa aggravata ai fini del conseguimento di erogazioni pubbliche.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fatture 'gonfiate' per ottenere contributi pubblici, scoperta truffa: sequestro da 420mila euro a due imprenditori

BariToday è in caricamento