Giovedì, 29 Luglio 2021
Cronaca

Falsi incidenti stradali per ottenere rimborsi dal Comune: 120 indagati

Nel mirino della Procura almeno 70 casi di presunti incidenti causati da strade dissestate. A destare sospetti il ripetersi degli stessi nomi di vittime e testimoni, talvolta anche con scambi di ruolo

Avrebbero simulato falsi incidenti stradali per ottenere indennizzi non dovuti dal Comune e dalle compagnie assicurative. Con questa accusa sono indagate dalla Procura di Bari 120 persone, tra le quali anche alcuni avvocati. L'ipotesi di reato è quella di truffa aggravata.

LA PRESUNTA TRUFFA - Il fascicolo d'indagine è stato aperto in seguito ad una segnalazione del Comune di Bari. Le denunce sospette, circa 70, riguardano rimborsi chiesti dal 2010 ad oggi per presunti incidenti causati da strade dissestate. In particolare, gli impiegati comunali sarebbero stati insospettiti dal fatto che nelle denunce dei sinistri comparivano sempre gli stessi nomi di vittime e di testimoni, spesso con scambi di ruolo.

I PRECEDENTI - Soltanto a novembre scorso la Procura di Bari ha chiuso un'altra indagine su un'altra presunta maxi truffa alle assicurazioni. Le persone rinviate a giudizio sono state in tutto 14, tra cui anche un notaio barese accusato di aver falsificato delle procure speciali utilizzate da coimputati per incassare direttamente sui propri conti correnti le somme erogate dalle compagnie di assicurazioni a titolo di indennizzo per danni alle persone.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Falsi incidenti stradali per ottenere rimborsi dal Comune: 120 indagati

BariToday è in caricamento