Cronaca

Falso olio biologico 'made in Italy', arresti e sequestri in Puglia

Blitz della Finanza dopo un'indagine condotta dalla Procura di Trani: 16 le persone arrestate. L'olio, proveniente da altri Paesi europei e di bassa qualità, veniva spacciato sul mercato come 'prodotto biologico 100% italiano'

Importavano olio da altri Paesi europei, prevalentemente dalla Spagna. Poi, attraverso false fatture e con la complicità di confezionatori e commercianti all'ingrosso, pugliesi ma anche calabresi, lo 'trasformavano' in 'olio 100% italiano biologico', venduto sul mercato a prezzi di gran lunga superiori a quelli di acquisto.

IL BLITZ - A scoprire la truffa, che generava un giro d'affari illecito stimato in 30 milioni di euro, è stata la Procura di Trani. Il blitz della Guardia di Finaza è scattato all'alba di oggi: tre le associazioni per delinquere smantellate, 16 gli arresti eseguiti e 16 le imprese poste sotto sequestro. L’indagine, coordinata dal Procuratore Capo di Trani Carlo Maria Capristo e dal Sostituto Procuratore Antonio Savasta, è il risultato della cooperazione investigativa tra il Comando Provinciale della Guardia di Finanza, il Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali e l’Agenzia delle Dogane di Bari.

LE INDAGINI - L'inchiesta ha accertato che le tre presunte organizzazioni criminali pugliesi - due delle quali facevano capo ad uno stesso imprenditore andriese - si sono avvalse della complicità di imprese che commercializzano olio di oliva in Puglia e in diverse città della Calabria. Secondo l'accusa, queste imprese si occupavano di fornire false fatture attestanti fittizi approvvigionamenti di olio extravergine di oliva prodotto in Italia: documenti che venivano utilizzati per legittimare ingenti acquisti di olio proveniente, in realtà, dalla Spagna. In pratica, l'olio d'oliva comunitario, con la complicità di altri indagati (confezionatori e commercianti all'ingrosso) veniva messo sul mercato come olio biologico 100% italiano, sfruttando il valore aggiunto delle menzioni riservate ai prodotti 'Made in Italy' e biologico.

I SEQUESTRI - Le indagini hanno portati anche al sequestro di ingenti quantitativi di oli dalle qualità organolettiche scadenti o  contaminati, ottenuti miscelando grassi di diversa natura contenenti fondami ed impurezze imputabili al circuito della raccolta degli oli esausti della ristorazione, e oli di provenienza furtiva. 400 in tutto le tonnellate di prodotto sequestrate.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Falso olio biologico 'made in Italy', arresti e sequestri in Puglia

BariToday è in caricamento