Cronaca

Microtelecamere e auricolari al quiz per la patente, tre arresti per truffa

Il candidato all'interno dell'aula fotografava le domande grazie ad una microtelecamera nascosta in un bottoncino della maglia indossata. Dall'esterno due complici gli fornivano le risposte attraverso dei microauricolari senza fili

Una microtelecamera nascosta nel bottoncino di chiusura della maglietta per riprendere i fogli con le domande, nelle orecchie due minuscoli auricolari senza fili per ricevere le risposte. All'esterno due complici con due pc portatili, un monitor, due telefonini e un manuale di preparazione agli esami di guida. Sì, perchè l'ingegnosa truffa, con tanto di sofisticate apparecchiature tecnologiche, era stata messa a punto dai tre amici per aiutare il candidato, G.B., pregiudicato 40enne barese, a superare i quiz per la patente, che gli era peraltro già stata revocata.
Ad aiutare il 40enne nel suo intento due complici, un 27enne originario di Foggia e un 50enne barese. I due si erano piazzati nel parcheggio degli uffici della Motorizzazione Civile, a bordo di un Opel Vectra station wagon allestita a "cabina di regia" delle operazioni.

Attraverso la microtelecamera il 40enne riprendeva la scheda d'esame, che venivano visualizzati sul pc da uno dei due complici, nascosto nel bagagliaio dell'auto, che provvedeva a fornire le risposte giuste al candidato tramite il telefonino. A scoprire in flagrante la truffa sono stati gli agenti della squadra di polizia giudiziaria del compartimento Polizia stradale 'Puglia', che hanno arrestato i tre organizzatori del raggiro e sequestrato l'attrezzatura utilizzata per la truffa.



 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Microtelecamere e auricolari al quiz per la patente, tre arresti per truffa

BariToday è in caricamento