menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Truffa informatica sulla rc auto: versa la caparra per la polizza, ma l'interlocutore scompare

L'uomo ha perso 250 euro, caricati su una carta PostePay, dopo aver preso contatti su un sito segnalato tra quelli 'pericolosi' dall'Istituto di Vigilanza sulle assicurazioni

Truffa informatica ai danni di un barese, fidatosi di un sito fasullo, che offriva a prezzi convenienti la polizza assicurativa per l'auto. L'uomo, che ha denunciato l'episodio a ModenaToday, aveva contattato un numero whatsapp su www.sempliceassicurare.com, mettendosi in contatto per concludere l'affare sulla rc auto e versando la caparra di 250 euro su una prepagata Postepay. Non appena inviati i soldi, spiega nella denuncia l'uomo residente nel Barese, e i documenti necessari (copia del documento d'identità e del libretto), l'interlocutore si sarebbe reso irreperibile. Una classica truffa online su un sito pericoloso, presente anche nella black list dell'Ivass, l'Istituto di vigilanza sulle assicurazioni.

Per evitare di cadere in questi inganni, uno strumento utile può arrivare proprio dal sito di Ivass, che costantemente aggiorna un elenco dei siti che presentano irregolarità e fornisce alcune indicazioni importanti per i consumatori.  
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccini Covid, Lopalco: "Con limiti ad Astrazeneca dosi non utilizzabili per soggetti fragili, ecco perché somministrazioni ad altre categorie"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento