Si fingono petrolieri per 'acquistare' 15mila litri di benzina: truffa aggravata, arrestate tre persone

Un quarto uomo è stato denunciato. Il gruppo avrebbe architettato un piano per comprare il carburante, dicendo di essere rappresentanti di un'azienda che non risultava iscritta ad alcun registro delle imprese

Tre persone sono state arrestate ed una denunciata dai Carabinieri poiché accusate, a vario titolo, di truffa aggravata e riciclaggio. Coinvolti un imprenditore e 3 operai 'discontinui' d'età compresa tra i 40 e 50 anni, originari del Nordbarese: avrebbero predisposto un piano per truffare un'impresa leader in Puglia nel settore della distribuzione di carburante e combustibile. Il gruppo, attraverso un falso profilo mail, si sarebbe finto proprietario di un'azienda internazionale del settore petrolifero, per intavolare una trattativa con l'obiettivo di acquistare 15mila litri di benzina.

Truffa con un assegno non trasferibile

Il carburante sarebbe stato poi scaricato in una cisterna nell’area industriale di Modugno dove i falsi impresari avrebbero provveduto al pagamento della merce che, come da accordi presi, fra spese di spedizione e viaggio ammontava a circa 21.000 euro. L'imprenditore, fiutando qualcosa di strano, si era rivolto ai Carabinieri che hanno ricostruito la vicenda: l'azienda della quale il gruppo si spacciava per proprietario non risultava iscritta in nessun pubblico registro. Giunti sul luogo dell'appuntamento con l'autocisterna, alcuni operai hanno avvicinato il mezzo e provveduto a scaricare la benzina per poi liquidare il conducente del mezzo con un assegno in busta chiusa. A quel punto sono giunti i carabinieri che hanno bloccato quattro persone. L'assegno risultava non trasferibile ed era di proprietà di una cittadina barese che ne aveva denunciato lo smarrimento, ma i malfattori avevano anche tentato di “occultarne” la provenienza, apponendogli il timbro di una ditta di fiori, appartenente ad un altro soggetto del tutto ignaro. Tre persone sono state quindi arrestate ai domiciliari. Il proprietario dell'autorimessa, invece, è stato denunciato. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Puglia resta 'zona arancione', la decisione del ministro Speranza: misure confermate

  • Dagli spostamenti tra regioni ai cenoni (vietati), il nuovo Dpcm e le misure al vaglio per Natale

  • Muore a 53 anni l'avvocata Antonella Buompastore, ex proprietaria del Kursaal Santa Lucia

  • Asfalto viscido per la pioggia, auto si ribalta e finisce fuori strada: muore 19enne

  • Marito e moglie affetti da covid morti a distanza di 4 giorni, Bitonto in lutto

  • Bari, smantellato traffico internazionale di droga: 15 arresti, sequestri di beni per 3,5 milioni

Torna su
BariToday è in caricamento