Cronaca Mungivacca / Via Raffaele Bovio

Tentata truffa dello specchietto a Bari, ma l'anziano se ne accorge e chiama la Locale: nei guai 26enne siciliano

L'episodio è avvenuto 13 aprile scorso in via Bovio ai danni di un ultrasettantenne. Il responsabile, già noto alle forze dell'ordine, aveva compiuto altre truffe in passato

Denunciato un 26enne di Noto, in Sicilia, per una tentata 'truffa dello specchietto' ai danni di un ultrasettantenne a Bari. L'uomo, già noto alle forze dell'ordine per la stessa tipologia di reato, è stato identificato in seguito a una denuncia sporta dalla vittima alla polizia locale del capoluogo. I fatti sono avvenuti il 13 aprile scorso, in via Raffaele Bovio, con il conclamato schema della truffa: dopo aver scelto la vittima, il truffatore ha finto di aver subito un danno a causa dell'urto con lo specchietto retrovisore esterno del veicolo della vittima, e gli ha poi chiesto un risarcimento per 'falso danno". 

L'anziano si è però accorto di quanto accaduto e ha chiamato il Comando di polizia locale di Japigia. Le successive indagini hanno permesso così di identificarlo e denunciarlo per truffa. Il Questore di Bari ha anche emesso un provvedimento di pubblica sicurezza di allontanamento immediato dal territorio comunale.  "L'invito in casi del genere, della Polizia Locale, è di non indugiare e chiedere l'intervento delle Forze di Polizia o della Polizia Locale - spiegano dal Comando - mentre ove invece si abbia già subita la truffa non esitare a denunciare i fatti per perseguire i 'truffatori'". Le attività della Polizia Locale di Bari sono state seguite nell'ambito del noto Progetto  "truffe agli anziani" promosso dal Ministero dell'interno e a cui ha aderito anche la Polizia Locale di Bari .

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tentata truffa dello specchietto a Bari, ma l'anziano se ne accorge e chiama la Locale: nei guai 26enne siciliano

BariToday è in caricamento