menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Truffa sui fondi comunitari: azienda agricola fittizia per incassare i contributi, due denunce

L'indagine del Corpo forestale dello Stato partita da un controllo a Bitonto: circa 270mila l'ammontare dei fondi indebitamente percepiti a partire dall'anno 2005

Percepivano i contributi europei destinati al settore agricolo, ma era in realtà la loro azienda era inesistente. A scoprire la truffa sui fondi comunitari, denunciando due persone, sono stati gli uomini del Corpo forestale dello Stato.

Le indagini, durate quattro mesi, sono partite da un controllo effettuato su un terreno nella zona Parco Nazionale dell’Alta Murgia, nel territorio di Bitonto. Da qui gli agenti hanno scoperto che i due soggetti avevano richiesto, nella Domanda Unica di Pagamento, contributi non solo sul terreno controllato, ma anche su terreni di Gravina in Puglia, Andria, Minervino Murge e altri situati in tutte le provincie della Puglia, utilizzando false autocertificazioni per un'azienda creata fittiziamente.

I due indagati, soggetti di spicco appartenenti ad un’Associazione professionale del mondo agricolo di Bari, "procedevano - affermano gli investigatori - sicuri di evitare ulteriori controlli, alla richiesta e successiva riscossione dei contributi". A partire dal 2005, l'ammontare della truffa sarebbe stato pari a 270mila euro, con conseguente danno per l'AGEA, l'agenzia che si occupa dell'erogazione di contributi europei in materia agricola.

Ai due soggetti sono contestati i reati di falsità ideologica commessa in atto pubblico e truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche, conseguenti al premio relativo al cosiddetto "regime di pagamento unico", introdotto dal regolamento CE n°73/09 e proseguito col Regolamento UE 1307/13, che regola la PAC (Politica Agricola Comune). Gli agenti del Corpo forestale hanno anche sequestrato le pratiche di richiesta contributi, fornite ai magistrati della Procura di Bari da cui si attendono sviluppi sull’indagine.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento