menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Sono interessato all'auto in vendita" e lo portano a versare soldi sulla carta prepagata: truffa a distanza nel Barese

L'episodio è avvenuto a Monopoli: la vittima - proprietaria dell'auto in vendita - è stato portato a versare soldi sulla carta prepagata. Quando si è accorto della truffa, era ormai troppo tardi

Denunciate due persone, accusate di aver portato con l'inganno un cittadino di Monopoli a versare denaro sulla sua carta prepagata. A scoprirlo sono stati gli agenti del locale Commissariato, in seguito a una denuncia presentata dalla vittima, la cui indagine si è conclusa in questi giorni. Secondo quanto ricostruito dagli agenti e dalla denuncia, la truffa sarebbe scattata nell'ambito della vendita di un'auto usata da parte della vittima, il cui annuncio era stato pubblicato su un sito internet.

La vittima è stata poi contattata da una persona che ha fornito generalità di fantasia, convincendolo della sua intenzione di procedere all’acquisto, affermando poi di volersi garantire il veicolo con un acconto a titolo di caparra confirmatoria. Dopo aver ricevuto l’IBAN dal venditore su cui versare la cifra pattuita, con un modus operandi collaudato in rete, spiegando che aveva necessità di verificare che non si trattasse di una truffa, chiedeva al cittadino monopolitano di recarsi ad uno sportello ATM. Fornendo indicazioni telefoniche lo invitava ad effettuare alcune operazioni, riuscendo a confondere il suo interlocutore che inavvertitamente effettuava due ricariche da 750 euro l’una su una carta Poste Pay ricaricabile anonima. Solo successivamente l'uomo si è accorto della truffa, ma ormai era troppo tardi per recuperare i soldi. I controlli hanno permesso di risalire a un 53enne romano, già con precedenti, e un cittadino pakistano, entrambi denunciati.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento