menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lotta alle truffe, carabinieri al fianco degli anziani: "Non esitate a chiamare il 112"

Nei giorni scorsi, presso l'Auditorium della Cattedrale, uno degli incontri organizzati dall'Arma, cui ha partecipato un folto gruppo di pensionati: al centro del dibattito, i consigli per evitare di incorrere in raggiri

"Chiama il 112, non temere di disturbare". Questo, in sostanza, l'invito rivolto dai carabinieri agli anziani per evitare di restare vittime di truffe e raggiri.

Nei giorni scorsi, nell’ambito di una più ampia attività di sensibilizzazione promossa dal Comando Generale dei Carabinieri, il Colonnello Vincenzo Molinese, Comandante Provinciale di Bari, ha partecipato ad un incontro presso l’Auditorium della Cattedrale di San Nicola, insieme al parroco Don Franco Lanzolla e ad un folto gruppo di pensionati, ai quali ha fornito una serie di indicazioni pratiche e suggerimenti per contrastare l’odioso fenomeno delle truffe agli anziani, dando rassicurazioni anche sull’impegno dell’Arma sul tema.

Al riguardo, è stato commentato un decalogo incentrato su come prevenire i comportamenti di malintenzionati e come non cadere in raggiri, prendendo le necessarie precauzioni. In sintesi, è stato ricordato che i dipendenti di aziende pubbliche non si recano a casa di nessuno, se prima non vengono chiamati dall’interessato. Chi dice di essere addetto del gas, della distribuzione dell’energia elettrica, un funzionario del Comune, o altro, non va fatto entrare in casa per nessun motivo. Per la stessa ragione, non mostrare a nessuno denaro e/o oggetti preziosi.

Particolare riferimento è stato fatto anche all’ancor più odioso tema delle truffe agli anziani perpetrate da sedicenti appartenenti alle Forze dell’Ordine. A tale proposito, premesso che Carabinieri, Polizia e Guardia di Finanza hanno uniformi e veicoli con colori e scritte nitidamente riconoscibili a distanza, è stato raccomandato di: diffidare da chiunque, non riconoscibile con assoluta certezza quale appartenente alle Forze dell’Ordine, chieda documenti; diffidare di sconosciuti che fermano le persone per strada e, soprattutto, chiamare subito il 112 per segnalare l'accaduto.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento