rotate-mobile
Cronaca

Dal raggiro sui biglietti venduti online alla truffa del finto addetto del Comune: pioggia di denunce nel Barese

Diverse le persone denunciate dai carabinieri impegnati in una serie di controlli. Tra queste, anche un uomo che, dopo essersi recato all'ospedale San Paolo per un asserito malore, si è appropriato di una sedia a rotelle

Il finto addetto del Comune si fa consegnare 8mila euro da un'anziana, il 71enne che non dichiara il possesso di auto e moto per incassare il reddito di cittadinanza, ma anche il truffatore che sparisce dopo aver incassato i soldi per la vendita online dei biglietti di un concerto.

Diverse sono state le denunce a piede libero effettuate in questi giorni dai carabinieri nel Barese. Molte delle quali, come detto, per truffa. 

A Grumo Appula, ad esempio, la denuncia è scattata per un 71enne che, per ottenere il reddito di cittadinanza, avrebbe omesso di dichiarare il possesso di tre autovetture e di un motociclo di grossa cilindrata, percependo indebitamente circa 8 mila euro di beneficio. 

Ancora, un 41enne, di origine campane, è stato denunciato per truffa perché avrebbe messo in vendita, su una piattaforma on line, due biglietti per il concerto di Vasco Rossi, rendendosi irreperibile dopo aver ottenuto il pagamento, da parte di una ragazza di Bitetto, di 150 euro. 

A Cassano Murge, un uomo è stato denunciato dai militari della locale Stazione perché avrebbe truffato un’anziana del luogo, spacciandosi per un incaricato del comune addetto alla sua assistenza e facendosi consegnare circa 8 mila euro. 

Tra gli interventi dei carabinieri, spicca anche il caso di un uomo che, dopo essersi recato all’ospedale San Paolo per un asserito malore, una volta dimesso, si sarebbe appropriato di una sedia a rotelle del pronto soccorso, poi rinvenuta presso la sua abitazione dai militari dell’Arma. 

Infine, a Modugno, una cittadina di origini cinese è stata denunciata per attività di gestione dei rifiuti non autorizzata e incendio di rifiuti speciali non pericolosi, in quanto, nel piazzale antistante alla propria attività commerciale, avrebbe dato alle fiamme circa 100 mq di cartoni, pedane in legno e materiale plastico da lei precedentemente accatastati.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dal raggiro sui biglietti venduti online alla truffa del finto addetto del Comune: pioggia di denunce nel Barese

BariToday è in caricamento