Mercoledì, 4 Agosto 2021
Cronaca

Siti Unesco di Puglia, al via la campagna di promozione della Regione

Siglato il protocollo di intesa per la valorizzazione delle tre città pugliesi che custodiscono i beni dichiarati 'Patrimonio mondiale dell'Umanità': Alberobello, Andria e Monte Sant'Angelo. L'assessore al Turismo Godelli: "Tre siti che racchiudono la storia della Puglia"

Il castello di Federico ad Andria, i trulli di Alberobello e la basilica longobarda di Monte Sant'Angelo. Tre bellezze di Puglia, tre 'pezzi' del patrimonio artistico-culturale della nostra regione uniti dallo stesso riconoscimento: l'essere stati dichiarati dall'Unesco 'Patrimonio mondiale dell'Umanità'.

Per incrementare la promozione turistica e culturale dei tre siti è stato firmato oggi a Bari un protocollo d'intesa tra PugliaPromozione, la direzione regionale dei Beni Culturali e Paesaggistici della Puglia, e i tre Comuni interessati. "Una scelta illuminata - ha spiegato l'assessore regionale al Turismo, Silvia Godelli - quella di mettersi assieme e di disegnare un percorso comune".

LA PROMOZIONE DEI SITI - "I tre siti Unesco pugliesi rappresentano - secondo il direttore generale di Pugliapromozione, Giancarlo Piccirillo - la grande bandiera del patrimonio della nostra Regione: promuovere queste meraviglie è una strategia prioritaria e imprescindibile. Punteremo sul coordinamento, su una migliore organizzazione della fruizione, e sulla forza del brand Puglia". "Il protocollo d'intesa - ha spiegato il sindaco di Monte Sant'Angelo, Antonio Di Iasio - nasce dall'esigenza di mettere in rete i tre siti Unesco di Puglia per favorire politiche di marketing territoriale condivise. Intraprendiamo un percorso di condivisione nella promozione e valorizzazione dell'offerta turistica e culturale". "Questo protocollo - ha aggiunto il sindaco di Andria, Nicola Giorgino - metterà in campo iniziative ed attività che andranno a potenziare il turismo che è diventato il vero motore dell'economia della nostra regione. Credo le tre città possano offrire, in termini di potenzialità attrattive del territorio regionale, degli indicatori importanti e decisivi. In tempi di crisi economica investire sul nostro patrimonio storico-culturale, potenziandone l'offerta turistica, vuol dire anche offrire occasioni e sbocchi lavorativi per i nostri giovani". "L'iniziativa - ha concluso il sindaco di Alberobello, Michele Maria Longo - è stata vista con notevole interesse dando il giusto valore ai tre comuni. Sono sicuro che sapremo dare buona prova di legame con il territorio e di capacità innovativa nella valorizzazione del patrimonio ereditato dal passato e da proiettare in un futuro sostenibile".

GLI EVENTI DELLA 'GIORNATAUNESCO' - Oltre al protocollo, firmato alla presenza del vicepresidente e assessore alla Qualità del Territorio, Angela Barbanente, sono state presentate le iniziative della 'GiornataUnesco', promossa in occasione della seconda ricorrenza dell'iscrizione del Santuario di San Michele Arcangelo (25 giugno 2011) nella lista dei Beni patrimonio mondiale dell'umanità, tutelati dall'Unesco.  La due giorni di manifestazioni si apre oggi con il convegno 'Monte Sant'Angelo e l'Unesco. Beni culturali e identità europea tra passato e presenté (Sala convegni del Santuario, ore 18.30). Poi, la proiezione del documentario 'progetto custos sulle ali dell'angelo dal Gargano all'Europà di Giorgio Otranto e Raffaele Nigro. Domani si terrà il convegno 'I Beni Unesco, nuovi vettori del turismo culturale in Puglia' (Sala convegni del Santuario, ore 18.30). A conclusione della Giornata Unesco dalle ore 20.:30 alle 24 la 'Notte bianca dei musei': Tutti i musei e monumenti di Monte Sant'Angelo saranno aperti e visitabili gratuitamente.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Siti Unesco di Puglia, al via la campagna di promozione della Regione

BariToday è in caricamento