Giovedì, 29 Luglio 2021
Cronaca Via San Pietro

Triggiano: maestra affetta da tubercolosi, sospetti anche per un suo alunno

Il caso riguarda un'insegnante di sostegno che avrebbe contratto la malattia in Marocco. Partite ora le verifiche dell'Asl, ma la scuola rimane aperta

Un caso di tubercolosi è stato accertato oggi a Triggiano, nella scuola elementare Giovanni XXIII in via San Pietro, mentre un altro rimane sospetto. A diffondere la notizia è stato il Corriere del Mezzogiorno. Il caso di tubercolosi riguarderebbe una maestra di sostegno che nei mesi scorsi era stata in viaggio in Marocco dove potrebbe aver contratto il microbatterio della tubercolosi.

La malattia si sarebbe manifestata solo dopo mesi ed infatti, appena la donna ha ricevuto i risultati delle analisi ha avvisato il dirigente della scuola. Sono partite subito le misure di sicurezza e  le analisi da parte dell'Asl di Bari e del centro antitubercolare sui bambini che erano stati a stretto contatto con la donna. Dei due bambini che venivano seguiti direttamente dall'insegnante, uno si è rivelato un caso sospetto.

I test per verificare la presenza dei microbatteri tubercolari hanno dato risultato positivo, ma secondo i medici non si può parlare di tubercolosi conclamata, perchè per il bambino, che è ora sottoposto ad ulteriori analisi, potrebbe trattarsi di un caso di broncopolmonite. L'istituto non è stato chiuso, mentre continuano intanto le verifiche all'interno della scuola e da lunedì inizieranno  le operazioni di profilassi per i bambini della classe e le altre maestre. Ulteriori chiarimenti sul caso saranno forniti nel pomeriggio, nel corso di un incontro al quale prenderà parte anche il responsabile dell'Ufficio di prevenzione della Asl di Bari.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Triggiano: maestra affetta da tubercolosi, sospetti anche per un suo alunno

BariToday è in caricamento