Turi: legato e trascinato da un'auto, peggiorano le condizioni di Bino

Stentano a guarire le ferite del cagnolino salvato dai volontari nelle campagne di Turi, e Bino ha anche rischiato di morire per setticemia. E intanto diventa sempre più improbabile riuscire a risalire all'identità di chi lo ha abbandonato

Legato con un guinzaglio ad un'automobile e trascinato per metri in un "gioco" crudele e insensato: la storia di Bino, il cagnolino  ritrovato in condizioni disperate nelle campagne di Turi dai volontari della Lega nazionale di difesa del cane, pochi giorni fa aveva fatto il giro del web, provocando rabbia e indignazione.

Nel maltrattamento Bino aveva riportato profonde ferite su tutto il lato destro del corpo, dove il pelo era stato completamente scorticato dall'attrito con il terreno. Le sue condizioni erano apparse sin da subito disperate, ma negli ultimi giorni lo stato di salute di Bino sembra essersi ulteriormente aggravato. Le ferite più profonde, infatti, stentano a guarire dall'infezione (alimentata dallo stesso cagnolino che le ha leccate nel tentativo di lenire il dolore) e Bino ha anche rischiato di morire di setticemia. Per alcuni giorni, inoltre, la povera bestiola è rimasta completamente paralizzata:

“Abbiamo temuto che potesse morire – racconta all'agenzia GeaPress.org Gaetano Pirulli della Lega Nazionale per la Difesa del Cane di Turi – Bino è rimasto completamente paralizzato, tranne che per i movimenti della coda e degli occhi“.

Un pericolo per fortuna scongiurato, grazie alle cure del veterinario, la dottoressa Flavia Saturno, anche se le condizioni di Bino restano critiche. E intanto si fanno sempre più remote le speranze di riuscire a rintracciare il padrone di Bino. Non è certo che il padrone del cane e l'autore del maltrattamento siano la stessa persone, ma sul fatto che Bino non fosse un cane randagio sembrano non esserci più dubbi. Così come è certo che se Bino non fosse stato abbandonato in aperta campagna, nessuno avrebbe mai potuto infliggergli un  trattamento così crudele.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terribile incidente sulla Statale 100: coinvolte 5 auto e un furgone, otto feriti. Aggredito soccorritore del 118

  • L'alga tossica 'invade' il litorale di Bari e dintorni: valori alti in città e in alcune località della provincia

  • In Puglia 20 nuovi casi di Covid, 4 nel Barese. Il dg dell'Asl: "Due nuclei familiari contagiati"

  • "Il Covid colpisce anche d'estate. Sbagliato salutare con baci e abbracci": l'infettivologa invita a non abbassare la guardia

  • Dieci nuovi casi di covid in Puglia e nessun decesso. Un positivo in più nel Barese

  • Temporali in arrivo nel Barese: la Protezione civile lancia l'allerta meteo gialla

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento