Martedì, 19 Ottobre 2021
Cronaca

Bari Guest Card 2.0: paline informative, visitor center al Castello e 'glass' dedicati ai turisti

Illustrate le linee guida del progetto che partirà concretamente nel 2017. L'assessore comunale Maselli: "Il capoluogo pugliese al livello delle grandi città italiane ed europee"

Un nuovo visitor center al Castello Svevo per accogliere i turisti, 162 paline informative da collocare vicino ai principali luoghi della città, percorsi di visita in più lingue, un sito dedicato al turismo a Bari e sistemi di visione e accesso digitali alle info culturali come, ad esempio, occhiali virtuali: sono alcune delle novità previste dal progetto 'Bari Guest Card 2.0', promosso dal Comune di Bari, la cui gestione esecutiva è stata realizzata da un'Ati composta da Links management and technology di Lecce, Promo P.A. Fondazione, Ricerca, Alta formazione e Progetti di Roma e Space di Lucca. Il servizio, Il progetto è finanziato con 830mila euro in fondi europei erogati attraverso la Regione Puglia.

“La Bari Guest Card - spiega l'assessore comunale alle Culture, Silvio Maselli - ci consentirà di dare un assetto definitivo all’attrattività turistica della terra di Bari, ponendo il capoluogo alla stregua delle altre grandi città italiane ed europee con un sistema avanzato di marketing e management dell’offerta della nostra città e dell’intera area metropolitana barese. Uno strumento pensato non solo per i turisti, ma anche per i baresi che potranno conoscere finalmente il ricco e variegato patrimonio della nostra terra. Vogliamo rendere la visita a Bari un’esperienza turistica che invogli tutti i cittadini che arrivano nella nostra città a restare più giorni rispetto al tempo di permanenza attuale". La Bari Guest Card 2.0 sarà completata, dal punto di vista del sistema integrato, per novembre. Successivamente sarà emanato un altro bando per individuale il geestore dell'infrastruttura applicativa e tecnologica, a partire dal 2017. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bari Guest Card 2.0: paline informative, visitor center al Castello e 'glass' dedicati ai turisti

BariToday è in caricamento