Interpreti di lingua Lis, tutor specialistici e tasse ridotte: così l'Università si apre alle disabilità

I servizi di inclusione già attivi e in corso di avviamento sono stati presentati questa mattina in Aula magna durante l'incontro “Dialoghi inclusivi all’Università”

Servizi di accoglienza per studenti diversamente abili, agevolazioni economiche in caso di invalidità, interpreti Lis per chi ha deficit uditivi. L'Università di Bari punta sull'inclusione, con una serie di iniziative già attive (o in corso di attivazione) per permettere a tutti gli iscritti di partecipare alla vita accademica. I servizi, sono stati presentati questa mattina durante l'incontro “Dialoghi inclusivi all’Università”, tenutosi nell'Aula magna dell'Ateneo barese.

I servizi

Punto di partenza è chiaramente il servizio di accoglienza per studenti diversamente abili, che vuole "garantire la piena integrazione nel contesto universitario e la loro l’accoglienza nella delicata fase di passaggio dalle scuole superiori all’Università" spiegano dall'Ateneo. C'è poi lo sportello STAISU (Sportello tutorato, ascolto, inclusione studenti universitari), punto di riferimento durante il percorso accademico, per promuovere integrazione, partecipazione, predisposizione di interventi mirati e superamento, seppur parziale, degli ostacoli relativi alle barriere architettoniche.

Per gli studenti con deficit uditivi, è prevista la possibilità di richiedere la presenza di un interprete - grazie a una convenzione con l'Ente nazionale sordi - in aula, che comunichi in Lis quanto spiegato durante esami, colloqui con docenti e disbrigo di pratiche amministrative.

Tutoraggio

Per lo studente con disabilità si può chiedere anche l'affiancamento da parte di uno studente dello stesso Dipartimento - individuato con concorso annuale - che lo accompagnerà nella quotidianità della vita universitaria: esami, lezioni, colloqui con i docenti, disbrigo di pratiche amministrative e reperimento di materiale didattico.

Esiste poi la figura del tutor specialistico, che affianca lo studente soltanto nella fase di preparazione esami e viene selezionato tra gli studenti iscritti a un dottorato di ricerca della medesima area disciplinare dello studente diversamente abile. Entrambi i servizi di tutorato possono essere richiesti anche per gli studenti con disturbi dell'apprendimento

Agevolazioni economiche e di trasporto

Non solo accompagnamento: l'inclusione passa anche dal supporto economico per gli studenti con disabilità. Ecco quindi che in presenza di invalidità certificata pari o superiore al 66 percento, è previsto un esonero totale delle tasse, che si riduce al 50 percento in caso di invalidità tra il 45 e il 65 percento.

Sono in corso di attivazione, inoltre, alcuni servizi dedicati al trasporto. Nel limite delle risorse disponibili, l'Ateneo sta progettando alcune convenzioni con enti di trasporto sul territorio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Puglia resta 'zona arancione', la decisione del ministro Speranza: misure confermate

  • Dagli spostamenti tra regioni ai cenoni (vietati), il nuovo Dpcm e le misure al vaglio per Natale

  • Muore a 53 anni l'avvocata Antonella Buompastore, ex proprietaria del Kursaal Santa Lucia

  • Asfalto viscido per la pioggia, auto si ribalta e finisce fuori strada: muore 19enne

  • Bari, smantellato traffico internazionale di droga: 15 arresti, sequestri di beni per 3,5 milioni

  • Folle inseguimento a 120 km/h per le strade di Carbonara: arrestato pregiudicato 33enne

Torna su
BariToday è in caricamento