menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Contrario alla loro relazione, uccise il compagno della sorella: condannato a 30 anni

Michele Tangorra è stato ritenuto colpevole dal gup di Bari al termine di un processo con rito abbreviato. Il delitto risale a marzo 2016. Per la stessa vicenda il cognato di Tangorra è a processo dinanzi alla Corte d'Assise

Il Gup di Bari ha condannato a 30 anni di reclusione, con rito abbreviato, Michele Tangorra, 41enne barese, accusato di aver ucciso il 3 marzo 2016 il compagno di sua sorella, Robert Gabriel Asan, 30 anni, di origini rumene. Il 41enne, secondo gli inquirenti, sarebbe stato contrario alla loro relazione: è stato quindi ritenuto responsabile di omicidio volontario premeditato, tentato omicidio e detenzione di armi e munizioni.

Omicidio Asan, imputato anche un 48enne

Per lo stesso delitto, Nicola Ruggieri, 48 anni, marito di un'altra sorella dell'imputato, è a processo dinanzi alla Corte di Assise. Asan, con precedenti per estorsione, percosse, rissa, minacce, resistenza e violenza, era da poco uscito dal carcere. In base alle indagini dei Carabinieri, il 30enne rumeno sarebbe stato già oggetto, alcune settimane prima, di un tentativo di omicidio, da parte di Tangorra, il quale gli avrebbe sparato senza però riuscire a colpirlo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Vendita e Affitto

Attico di lusso nel cuore di Bari: un sogno a due passi dal mare dove il fascino dell'antico si sposa all'eleganza del moderno

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento