Sabato, 24 Luglio 2021
Cronaca

"Una sede sicura o udienze in piazza", magistrati in protesta a Bari

Nell'incontro convocato per fare il punto sulla situazione dell'edilizia giudiziaria i magistrati baresi minacciano azioni di protesta se non sarà individuato in tempi brevi un immobile per trasferire gli uffici penali e parte di quelli di piazza De Nicola

"Subito una soluzione oppure faremo le udienze in piazza". Lo ha detto il presidente del Tribunale del Riesame di Bari, Francesca La Malfa, intervenendo all'assemblea organizzata dal Coordinamento delle Associazioni per l'edilizia giudiziaria. L'incontro è stato convocato per fare il punto dopo il deposito della relazione dell'Inail sulle condizioni strutturali del palagiustizia di via Nazariantz.

Dopo un'accesa discussione cui hanno preso parte Camera Penale, Camera Civile, Anm, personale amministrativo e avvocati, il Coordinamento ha stilato un documento da sottoporre all'attenzione della Commissione di Manutenzione (che si riunirà martedì 12 giugno) e al Comune di Bari. Tra le richieste quella di reperire un immobile per trasferire gli uffici penali e parte di quelli di piazza De Nicola durante il lavori di manutenzione e consolidamento.

"Vogliamo leggere le carte - ha detto poi Egidio Sarno, presidente della Camera Penale di Bari - perchè è diritto di tutti noi sapere come stanno le cose". In base a quanto riferito dal presidente del Tribunale, Vito Savino, e riportato in assemblea dal presidente dell'Anm, Salvatore Casciaro, non dovrebbe esserci nessun rischio di crollo immediato ma esisterebbe un pericolo molto forte che in caso di evento sismico la struttura subisca danni importanti. Occorrono, quindi, urgenti lavori di consolidamento dei pilastri pericolanti, almeno 3 ma altri 7 al limite delle condizioni di sicurezza, e iniezioni di resina che blocchino la rotazione di uno dei corpi di fabbrica della struttura. L'assessore all'Edilizia pubblica del Comune di Bari, Marco Lacarra, ha riferito che l'amministrazione comunale ha già sottoposto alla Commissione di Manutenzione tre nuove soluzioni per trasferire temporaneamente gli uffici giudiziari, un immobile in via Fanelli, uno in via Generale Bellomo e un altro in via Don Guanella. Le proposte saranno discusse e valutate nella riunione di martedì. Il Coordinamento ha quindi convocato una nuova assemblea per giovedì 14 giugno. Intanto il commissario ad acta nominato per risolvere la questione della cittadella della giustizia ha presentato alla Regione il progetto di variante urbanistica. Questa sarà ora sottoposta a Vas (Valutazione ambientale strategica) e se, ottimisticamente, dovesse essere approvata entro l'anno, i tempi di realizzazione sarebbero di almeno 2 anni.

(ANSA)

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Una sede sicura o udienze in piazza", magistrati in protesta a Bari

BariToday è in caricamento