menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Un'altra notte di follia" nel quartiere Umbertino: giovane esagitato danneggia auto e assale passanti

L'episodio si è verificato attorno alle 22.30, tra largo Adua e via Abbrescia. Circa 4 ore dopo, il giovane è ritornato sul posto, sempre in stato di alterazione. I residenti: "Stufi di una situazione fuori controllo"

Un altro episodio di movida 'selvaggia' nel quartiere Umbertino di Bari: ieri sera un giovane in evidente stato di alterazione, ha cominciato a inveire contro gli altri gruppi di giovani che stazionavano nell'area per passare la serata, danneggiando le auto in sosta, venendo poi bloccato dai Carabinieri. 

umbertino 2-2

L'episodio si è verificato attorno alle 22.30, tra largo Adua e via Abbrescia. Circa 4 ore dopo, il giovane è ritornato sul posto, sempre in stato di alterazione, ripetendo le stesse scene di poco prima. Questa volta, nelle viciannze di via Cognetti, sno intervenuti anche gli operatori del 118 bloccandolo e portandolo via. Tutt'attorno, fanno notare i residenti, numerosi assembramenti di giovani e non solo, con pochissime mascherine e distanze interpersonali non rispettate: "Ecco in cosa è stato ridotto l'Umbertino (ex zona di pregio artistico storico architettonico e ambientale) - spiega il residente del Comitato Salvaguardia Zona Umbertina, Mauro Gargano - dalle miopi politiche di Palazzo di Città: un vero e proprio Far West È questa la "Bari per Bene" che voleva l'amministrazione comunale? È questa la Bari turistica narrata da Lonely Planet? Da anni, inascoltati, lanciamo il nostro grido di allarme e dolore contro questo processo di imbarbarimento del quartiere ove illegalità, abusi e prevaricazioni la fanno da padrone".

"E invece cosa si medita a Palazzo di Città?  - aggiunge Gargano - Dopo il DGC n.265 (liberalizzazione senza controllo, e senza oneri economic delle occupazioni di suolo pubblico per le attività di ristorazione) si vorrebbe procedere con la chiusura delle strade dell' Umbertino per creare ulteriori spazi aggregativi, cosi favorendo ancor più gli assembramenti (vietati dalla normativa vigente) in emergenza epidemiologica pandemica. Il covid19 potrebbe ringraziare" conclude Gargano -

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento