Cronaca

Università, nuove agevolazioni per gli studenti: prorogati termini per rate

Via libera del consiglio di amministrazione: esonero di tasse e contributi anche per i dottorandi non vincitori di borsa di studio. Le associazioni studentesche: "Bene il sì, anche se con ritardo"

Il Cda dell'Università degli Studi di Bari ha approvato, dopo il bonus di 51 euro dei giorni scorsi, nuove disposizioni per aiutare gli studenti e le famiglie: in particolare, tra le misure licenziate oggi, c'è l'esonero dal pagamento di tasse e contributi per i dottorandi di ricerca non fruitori di borsa di studio (a far tempo dall’attivazione del XXXI ciclo e con riguardo a tutti i i cicli in essere), e delle tasse dell'anno accademico in corso per gli studenti fruitori della Misura Compensativa straordinaria. Prorogata anche la scadenza della seconda rata di iscrizione (al 30 settembre 2016) e della terza rata (al 31 ottobre 2016). 

Soddisfatti, in parte, i rappresentanti degli studenti:"Seppur con enorme ritardo - spiega Luca Leva di Link Bari -  essendo a fine anno, l'università ha approvato la nostra richiesta, risalente a dicembre, di esonerare dalla contribuzione gli studenti esclusi dal primo bando adisu a causa della riforma dell'isee. È la conclusione di un anno di lotte sul diritto allo studio, condotte in piazza con gli studenti e che ci incoraggia a chiedere ulteriori servizi (trasporti, alloggi, ecc) dato che ad oggi l'offerta non è all'altezza delle necessità.  Frattanto l'università ha prorogato il pagamento delle rate universitarie, a causa di problemi tecnici, e messo in atto una riforma della tassazione che punisce economicamente chi non si adegua a determinati standard di studio, senza interrogarsi sulle cause di tali mancanze", conclude.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Università, nuove agevolazioni per gli studenti: prorogati termini per rate

BariToday è in caricamento