rotate-mobile
Cronaca

Ascolto dell'utenza, all'Università di Bari il premio 'Buone pratiche nella PA'

Il riconoscimento assegnato dall’Associazione Italiana di Valutazione (AIV) per aver "utilizzato l’ascolto sistematico dell’utenza come leva per la diffusione dell’Ateneo di una cultura organizzativa incline al cambiamento"

Un premio all'Università di Bari per le buone pratiche nell'ascolto nell'utenza. Il riconoscimento - annuncia Uniba in una nota - è stato assegnato dall’Associazione Italiana di Valutazione (AIV) durante il XXII CONGRESSO NAZIONALE (Venezia, 1, 2, e 3 aprile 2019).

Nelle motivazioni che accompagnano il premio, l’AIV ha riconosciuto che UNIBA “ha utilizzato l’ascolto sistematico dell’utenza come leva per la diffusione dell’Ateneo di una cultura organizzativa incline al cambiamento”.

Il progetto “Il sistema integrato di gestione delle relazioni con gli stakeholder nell’Università degli Studi di Bari Aldo Moro” premiato da AIV descrive un sistema strutturato e integrato (cosiddetto KIT UNIBA) di strumenti di ascolto e di collaborazione con gli stakeholder trasversale (all’intero processo di pianificazione, programmazione e controllo) e funzionale, in ultima analisi, al miglioramento continuo. Tale sistema integrato di gestione delle relazioni con gli stakeholder ha richiesto un cambio di paradigma: un approccio culturale incline al cambiamento, al miglioramento continuo, alla valorizzazione delle competenze e del merito, al confronto e al dialogo, alla flessibilità, all’ascolto. È in tale cambiamento che interviene la “contaminazione” che favorisce il passaggio da consumer a prosumer.

Il Direttore Generale, che ha ritirato il premio, evidenzia che il riconoscimento è il frutto di anni di perseveranza nella implementazione degli strumenti di gestione della performance e delle politiche di promozione della valutazione sostenute dal Magnifico Rettore, prof. Uricchio, il quale sottolinea, infatti, l’importanza di investire sempre di più nella valutazione e nei suoi strumenti anche in ragione delle ricadute positive sulla quota premiale del Fondo di finanziamento ordinario degli Atenei. Inoltre, ringrazia il personale tecnico-amministrativo che, con notevole impegno, ha accettato la sfida al cambiamento assecondando l’utilizzo di tali strumenti innovativi.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ascolto dell'utenza, all'Università di Bari il premio 'Buone pratiche nella PA'

BariToday è in caricamento