menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Elezioni rettore, sette candidati per il dopo Petrocelli

In lizza per il gradino più alto dell'Ateneo. Al voto il 20 e 21 giugno

Le elezioni si terranno il 20 e il 21 giugno. Nel caso in cui non si raggiunga la maggioranza assoluta dei votanti, si tornerà alle urne il 26 e il 27. Laddove dovesse mancare ancora il quorum si tornerà a votare a luglio. Ma nell’ateneo barese la campagna elettorale per il nuovo rettore è già iniziata. Il mandato dell’uscente Corrado Petrocelli sta per volgere al termine e i candidati pronti a sostituirlo sono sette. In prima fila il pro-rettore uscente Augusto Garruccio. Seguono Antonio Uricchio del Dipartimento jonico di Sistemi giuridici ed economici, Paolo Spinelli, docente di Fisica sperimentale, Massimo Di Rienzo, direttore del Dipartimento di Giurisprudenza, Gabriella Serio, docente di Statistica medica, Luigia Sabbatini, docente di Chimica analitica e Stefano Bronzini, responsabile della comunicazione nello staff del rettore uscente.

Alle urne potranno presentarsi i docenti di ruolo, i ricercatori a tempo indeterminato e determinato, gli assistenti ordinari, i rappresentanti degli studenti e del personale tecnico amministrativo. Ufficialmente il rettore eletto entrerà in carica a partire dal 1° novembre, il giorno dopo della chiusura definitiva del mandato di Petrocelli. Per chi subentrerà si tratterà di avviare un percorso che permetta all’ateneo pugliese di far i conti con i stringenti tagli imposti dalla riforma Gelmini, senza disperdere quel patrimonio umano e formativo che ha portato l'università di Bari a raggiungere dei buoni risultati a livello scientifico, specie negli ultimi anni.

Le questioni sul tavolo sono diverse: dalla condizione contrattuale dei ricercatori alle strutture didattiche a servizio degli studenti, dal turn-over del personale fino alla necessità aprire lo sguardo verso l'internazionalizzazione siglando accordi con altri enti e imprese. Di sicuro una strada in salita, ma necessaria per lo sviluppo dell'intero territorio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento