Giovedì, 29 Luglio 2021
Cronaca

Università, al via i test di ingresso. Prove blindate per Veterinaria

Oggi la prima prova di accesso per i corsi di laurea a numero chiuso. Rigide le procedure di sicurezza: controlli al metal detector prima di entrare in aula e vigilanti a sorvegliare i luoghi in cui si svolgono i test

Primo giorno dei test di ingresso per i corsi di laurea a numero chiuso dell'Università di Bari. I primi a sostenere le prove di accesso sono stati questa mattina i candidati di Veterinaria. Rigide le misure di sicurezza, adottate ormai da qualche anno, per evitare truffe.

Prima di entrare in aula (nove quelle utilizzare per le prove di Veterinaria) gli studenti passano attraverso i controlli al metal detector, riponendo in una busta trasparente i propri effetti personali. Vietato portare in aula persino le penne, che sono invece fornite dall'amministrazione. Massiccia la presenza di vigilanti - uno ogni 15-20 studenti - impegnati a presidiare sia le aule che gli spazi esterni.

I ragazzi che oggi hanno preso parte alle prove di ammissione per Veterinaria sono stati circa 600, contro gli 85 posti disponibili. Domani sarà la volta dei test per il corso di laurea in Professioni Sanitarie.

Puntuale è arrivata anche la protesta delle associazioni studentesche si battono per l'abolizione dei test e del numero chiuso. “Riteniamo che il test sia iniquo” - dichiara Alessandro Catest ingresso (5)-2stellana, coordinatore LINK Bari- “Da un lato il numero chiuso impedisce il libero accesso alla formazione universitaria ed il diritto allo studio, dall'altro, il test, per come immaginato e formulato, non è assolutamente strumento idoneo a valutare l'orientamento e le inclinazioni dello studente.”

Oltre alla classica distribuzione di volantini con la dura posizione sul test, gli studenti e le studentesse di LINK Bari hanno formulato un questionario da distribuire agli studenti. “Il questionario” - continua Castellana- “ci servirà per capire cosa pensano tutti gli studenti del numero chiuso e del test. I risultati ci serviranno per produrre statistiche e per far si che il dibattito sull'accesso all'Università non sia limitato ai giorni in cui si tengono i test.”

Novità degli ultimi giorni è poi quella della pubblicazione dei percentili necessari per l’attribuzione del c.d. “bonus di maturità” così come modificato dal Decreto Ministeriale n. 449/13 che definisce le modalità di svolgimento delle prove di ammissione per i corsi di laurea a numero chiuso e programmato. Questo sistema continuerà ad essere foriero di disparità, poiché a parità di voto gli studenti della stessa scuola potrebbero vedersi attribuire dalle diverse commissioni punteggi diversi.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Università, al via i test di ingresso. Prove blindate per Veterinaria

BariToday è in caricamento