Cronaca

Vaccini e iscrizioni a scuola, il 10 settembre la scadenza per gli asili: ok ad autocertificazione o certificato in farmacia

In mattinata un incontro tra sindaci del Barese, Asl e Ufficio scolastico regionale per fare il punto sulle procedure connesse all'introduzione dell'obbligo vaccinale

Per asili nido e scuole d'infanzia la scadenza è fissata al prossimo 10 settembre: entro quella data le famiglie, per effettuare l'iscrizione, dovranno esibire la documentazione relativa alle vaccinazioni obbligatorie effettuate dal bambino.

Vaccinazioni: i documenti da presentare per l'iscrizione

Per farlo, i genitori potranno scegliere tra tre opzioni: consegnare a scuola la fotocopia del libretto delle vaccinazioni, esibire un’autocertificazione (anche in caso di vaccinazione prenotata e non ancora eseguita) o un certificato attestante le vaccinazioni che si può ritirare presso gli ambulatori vaccinali delle Asl o in farmacia.

Vaccini obbligatori e facoltativi: quali sono

Come ritirare le attestazioni in farmacia

L’attestazione di  regolarità  nei  confronti  degli  obblighi vaccinali è  prodotta dalla  ASL,  ma  allo  scopo  di semplificarne il ritiro, ASL,  Federfarma Puglia  e  Assofarm  Puglia hanno avviato una collaborazione, che permetterà a tutti i genitori esercenti la responsabilità genitoriale, ai tutori e ai soggetti affidatari del minore, di ritirarli comodamente presso tutte le Farmacie aderenti. I genitori esercenti la responsabilità genitoriale, i tutori e i soggetti affidatari del minore 
devono presentarsi presso le Farmacie muniti di Tessera Sanitaria del minore e del documento di riconoscimento del genitore, del tutore o del soggetto affidatario.

Il punto in Comune

Procedure e modalità degli adempimenti per le iscrizioni sono state al centro di un incontro convocato oggi dal sindaco di Bari e presidente Anci Antonio Decaro, al quale hanno partecipato sindaci o rappresentanti dei Comuni del Barese, della Asl Bari e dell'Ufficio scolastico regionale. Per quanto riguarda invece le successive scadenze (ovvero il 31 ottobre) l'obiettivo è quello di favorire la comunicazione diretta scuole-Asl, riducendo così i disagi per le famiglie.

La situazione a Bari: "Nessuna emergenza"

Dall’incontro è comunque emersa una situazione in cui non si evidenziano emergenze: per la città di Bari i nuclei familiari interessati dalla fascia zero-sei anni sono circa 8mila, con una percentuale di copertura che si attesterebbe al momento sopra l’80%. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vaccini e iscrizioni a scuola, il 10 settembre la scadenza per gli asili: ok ad autocertificazione o certificato in farmacia

BariToday è in caricamento