Cronaca

La sfida del vaccino per battere il coronavirus, Lopalco: "Dati incoraggianti su una sperimentazione cinese"

Ad affermarlo è il capo della Task Force Epidemiologica della Regione Puglia, attraverso un post sulla sua pagina Facebook, citando uno studio pubblicato sulla prestigiosa rivista scientifica Lancet

Dati "incoraggianti" per un vaccino contro il covid-19 in corso di sperimentazione da parte di ricercatori cinesi: ad affermarlo è il professor Pier Luigi Lopalco, a capo della Task Force Epidemiologica della Regione Puglia, attraverso un post sulla sua pagina Facebook, citando uno studio pubblicato sulla prestigiosa rivista scientifica Lancet.

"I primi risultati  - spiega - della sperimentazione in Fase 1 di un vaccino contro il COVID19 sono stati pubblicati da un gruppo di ricercatori cinesi. Si tratta di un vaccino basato su un adenovirus non replicante (come se fosse un virus ucciso) modificato per diventare vettore della proteina spike del SARS-CoV-2. In pratica una sorta di guscio vuoto da cui spuntano le proteine del coronavirus. Una singola dose di vaccino è risultata essere ben tollerata e capace di stimolare una buona risposta anticorpale. Dai dati di questo primo studio sono stati selezionati i dosaggi da utilizzare per la Fase 2 della sperimentazione".

"Come sottolineano gli scienziati - rimarca Lopalco -, ancora non si sa se la presenza di anticorpi, inclusi anticorpi neutralizzanti (il 75% dei vaccinati li aveva) effettivamente induca protezione e per quanto tempo. Ecco perché si valutano nella risposta anche altri parametri immunologici come la risposta cosiddetta cellulo-mediata. Insomma il tema è complesso, i risultati sono incoraggianti, ma dobbiamo ancora aspettare evidenze più solide per cantare vittoria".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La sfida del vaccino per battere il coronavirus, Lopalco: "Dati incoraggianti su una sperimentazione cinese"

BariToday è in caricamento