menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

I farmacisti pugliesi potranno prenotarsi per l'accesso prioritario al vaccino anti Covid: "Colmata lacuna"

Ad affermarlo, in una nota, il presidente dell'ordine dei Farmacisti di Bari e Bat e vicepresidente dell'Ordine nazionale, Luigi d'Ambrosio Lettieri, sull'avvio anche in Puglia della campagna vaccinale contro il Covid-19

"L'inserimento dei farmacisti tra gli operatori sanitari per i quali è previsto l'accesso prioritario alla vaccinazione e' una apprezzabile iniziativa con cui la Regione Puglia ha colmato una grave e inspiegabile lacuna del piano vaccinale nazionale". Ad affermarlo, in una nota, il presidente dell'ordine dei Farmacisti di Bari e Bat e vicepresidente dell'Ordine nazionale, Luigi d'Ambrosio Lettieri, sull'avvio anche in Puglia della campagna vaccinale contro il Covid-19.

"I farmacisti - aggiunge - sono pronti a fare la loro parte, svolgendo anche attività di sensibilizzazione e informazione capillare rivolte ai cittadini perche' si avvicinino con fiducia ai progressi scientifici e sia compresa appieno l'importanza della tutela solidale della salute anche attraverso la vaccinazione. Vaccinarsi è un atto doveroso per tutti, a maggior ragione per gli operatori sanitari. A questo proposito vorrei esprimere vivo apprezzamento per l'attenzione che l'assessore Lopalco e il direttore Montanaro, dopo le sollecitazioni dei giorni scorsi, hanno destinato a una categoria sempre in prima linea come quella dei farmacisti, sia sul territorio, con una attivita' che integra, e talvolta vicaria, le prestazioni del servizio sanitario nazionale. Ma anche nelle strutture ospedaliere, dove, nel caso specifico del vaccino anticovid, per esempio, lo straordinario lavoro dei farmacisti nelle attivita' di recepimento e allestimento delle dosi appena arrivate e' risultato fondamentale e strategico. Quella iniziata ieri con il Vaccine day e' senza dubbio la piu' importante e imponente campagna vaccinale di massa nella storia dell'umanità". 

"Ma perchè diventi concretamente anche una buona notizia sul fronte della vittoria su un nemico invisibilecome la Sars-Cov-2, - aggiunge D'Ambrosio lettieri - è necessario raggiungere l'obiettivo fondamentale della cosiddetta immunita' di gregge. Per farlo, occorre che almeno il 70% della popolazione sia vaccinata - evidenzia -. Da farmacista non posso che sollecitare il massimo livello di partecipazione alla profilassi vaccinale che, lo voglio ricordare, insieme all'acqua potabile, sono le due scoperte che hanno cambiato il corso della storia dell'umanita'. Pensiamo solo alle vaccinazioni antipolio e antivaiolo".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento