Cronaca

La specializzanda pugliese a 48 ore dal vaccino Covid: "Nessun sintomo. Un atto semplice per restituirci la libertà"

"Stamattina - scherza Lucilla Crudele - ho provato a spegnere la sveglia con la forza del pensiero ma il 5G ancora non funziona. In compenso è completamente passato il dolore (assolutamente sopportabile) nella sede dell’inoculo"

"Nessun sintomo" dopo 48 ore dalla somministrazione del vaccino Covid: la specializzanda Lucilla Crudele, seconda pugliese a essere protetta dal coronavirus durante il vax day di domenica scorsa al Policlinico di Bari, sceglie Facebook per spiegare il suo stato d'animo a due giorni da quel momento che, inevitabilmente, segnerà una svolta contro la pandemia globale

"Stamattina - scherza Crudele - ho provato a spegnere la sveglia con la forza del pensiero ma il 5G ancora non funziona. In compenso è completamente passato il dolore (assolutamente sopportabile) nella sede dell’inoculo".

"Dopo 48 ore senza alcun altro tipo di sintomo, penso ancora di più a quanto sono fortunata - aggiunge - per aver ricevuto il vaccino. Per essere circondata da un affetto travolgente. A vivere in un Paese in cui la vaccinazione sarà universale e gratuita (viva il SSN!). A vivere in un’epoca in cui un atto così semplice può restituirci la libertà di viaggiare, abbracciarci, sperare nella forza della scienza".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La specializzanda pugliese a 48 ore dal vaccino Covid: "Nessun sintomo. Un atto semplice per restituirci la libertà"

BariToday è in caricamento