Cronaca

In Puglia 11 centri per la conservazione al gelo del vaccino anticovid Pfizer: da gennaio la somministrazione per 450mila persone

A Bari, in particolare, c'è il Policlinico che ha ben 5 frigoriferi che raggiungono quelle temperature. L'ospedale barese, dunque, potrebbe diventare Hub regionale

La Puglia potrà utilizzare 11 centri per lo stoccaggio dei vaccini anticovid in arrivo a gennaio: si tratta del prodotto di Pfizer-BioNTech, recentemente somministrato in Gran Bretagna e in attesa di ottenere, tra pochi giorni, le autorizzazioni alla somministrazione anche negli Stati Uniti e nell'Unione Europa. 

Le strutture di stoccaggio consentiranno di conservare il vaccino a -80 gradi, come richiesto per non rendere inutile il prodotto. A Bari, in particolare, c'è il Policlinico che ha ben 5 frigoriferi che raggiungono quelle temperature. L'ospedale barese, dunque, potrebbe diventare Hub regionale. 

Si prevede che nel primo 'giro' possano essere 450mila le persone da sottoporre a vaccinazione, tra operatori sanitari e sociosanitari, ospiti e personale Rsa, anziani in età avanzata over 80, ovvero le categorie che per prime verranno vaccinate in Italia. Serviranno due dosi, a distanza di 21 giorni l'una dall'altra, per completare la profilassi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In Puglia 11 centri per la conservazione al gelo del vaccino anticovid Pfizer: da gennaio la somministrazione per 450mila persone

BariToday è in caricamento